La Lollobrigida potrebbe finire sotto tutela, ma lei non ci sta: "Sono perfettamente in me"

L'attrice ribadisce di essere perfettamente in sé, ma poco tempo fa aveva denunciato l'ex compagno per tentata truffa

Gina Lollobrigida non ci sta. Il figlio Andrea Milco Skofic si è rivolto al giudice tutelare per farla mettere sotto tutela, e lei replica secca: "Sono perfettamente in me." Skofic, 57 anni, ha lanciato un allarme che ha fatto scalpore: "Mia madre, Luigia Lollobrigida, in arte Gina, ha bisogno di un amministratore di sostegno. Temo non sia più in grado di fare da sola."

Immediata la replica dell'attrice, che ha rivendicato la propria autonomia nonostante gli 87 anni splendidamente portati: "Sto in giro per il mondo di continuo, vado avanti e indietro con Montecarlo." Tuttavia qualche motivo di preoccupazione, effettivamente, c'è: come riporta Il Messaggero, qualche tempo fa la Lollobrigida stessa si era rivolta alla procura di Roma per denunciare lo spagnolo Javier Rigau, 44 anni, con cui ebbe una relazione tra il 2006 e il 2007 e che solo successivamente scoprì essere noto alla giustizia spagnola per alcune truffe. "Potrei essere stata raggirata. Javier è una persona ignobile, che potrebbe avermi sposata per procura in Spagna a mia insaputa, senza il mio consenso, allo scopo di ereditare i beni alla mia morte."

"Ho attraversato un periodo difficile" - ha proseguito l'attrice - "e pensavo che cambiando la mia vita sarei riuscita ad uscire dalla depressione, ma non gli avevo mai dato il consenso per sposarmi. Ha fatto una cosa per procura." Da qui la decisione di Skofic, allarmato anche dalla scelta della madre di mettere all'asta i propri gioielli. Ora si attende l'udienza, prevista per aprile: tuttavia per il momento non si parla ancora di interdizione, ma solo della possibilità di "controlli" aggiuntivi su compravendite, contratti ed altri atti ufficiali su cui la Lollobrigida potrebbe intendere mettere la propria firma.

Commenti
Ritratto di gzorzi

gzorzi

Lun, 03/03/2014 - 14:15

...ma poco tempo fa aveva denunciato l'ex compagno per tentata truffa, allora è più che in sè.

Ritratto di cesare.quattrini

cesare.quattrini

Lun, 03/03/2014 - 14:17

è difficile dar ragione a alla madre o al filio.Certo se il figlio vede soffiare alla madre le ricchezze di qualche furbone forse deve intervenire. Ma chi non ci dice che invece una persona di una certa età non venga dagli eredi, privata a forza della facoltà di disporre a piacimento dei propri beni?

Ritratto di Jaspar44

Jaspar44

Lun, 03/03/2014 - 15:00

Il tempo passa per tutti e ... non fa distinzioni e non perdona!

Ritratto di stenos

stenos

Lun, 03/03/2014 - 19:34

Sta benissimo, gli piace ancora il pesce.