Lorella Cuccarini si sfoga: "Perché tanto livore da Heather Parisi?"

Lorella Cuccarini, ingaggiata al timone di Grand Tour e La vita in diretta, si è dichiarata fieramente sovranista e ha risposto agli ultimi attacchi ricevuti da Heather Parisi

Dopo essere stata ingaggiata dalla Rai per coprire il ruolo di conduttrice dei programmi Grand Tour e La vita in diretta, Lorella Cuccarini ha concesso un'intervista esclusiva a Chi magazine, il giornale diretto da Alfonso Signorini, il cui nuovo numero è uscito questo mercoledì.

E nel corso della sua ultima intervista, "la più amata dagli italiani" ha tenuto a rivendicare il suo merito di tornare a coprire il ruolo di presentatrice Rai per competenze ed esperienza e non per il fatto di essersi dichiarata sovranista: "Io voglio essere stimata per quella che sono e non per quello che gli altri vorrebbero fossi. Ho detto di essere sovranista, perché amo il mio Paese e perché penso che debba riappropriarsi della sua capacità di scegliere, visto che ultimamente non è stato così. Questo, da alcuni, è stato percepito come un qualcosa di brutto, mentre io non ci vedo nulla di male e, al netto di tutte le polemiche, lo ridirei senza alcun problema".

Lorella Cuccarini risponde a Heather Parisi

Sempre parlando a Chi, la Cuccarini ha voluto rispondere anche agli ultimi attacchi ricevuti da Heather Parisi, la quale aveva accusato la sua "nemica amatissima" di essere tornata a primeggiare in Rai per via delle sue dichiarazioni "sovraniste": "Se fosse vero vorrei capire come faccio a lavorare da 34 anni. Chissà quali endorsement avrò avuto in passato. Perché tanto livore da parte di Heather Parisi? Dovrebbe chiederlo a lei. Personalmente faccio davvero troppa fatica a spiegarmelo. E in questi giorni di relax, voglio pensare solo alle cose belle".

Dal 9 settembre la showgirl sarà alla guida con Alberto Matano della possima edizione de La Vita in Diretta: "Quando il direttore di Rai1 Teresa De Santis mi ha comunicato di aver pensato a me per ‘La vita in diretta’, non ci ho pensato un secondo a dirle sì. In fondo è arrivata al momento giusto. A 54 anni penso di avere la maturità giusta per affrontare qualsiasi tematica. E poi con me ci sarà Alberto Matano. Una bella persona, oltre che un grande professionista. Con lui mi sento sicura".