L'organizzatrice di Miss Italia: "Una donna non deve coprirsi per paura di essere violentata"

Intervistata dal settimanale Spy, Patrizia Mirigliani ha detto la sua in merito alla decisione della boss di Miss America per quanto riguarda la decisione di fare "rivestire" le aspiranti Miss

Dopo la volontà della boss di Miss America di "rivestire" le partecipanti dopo lo scandalo delle molestie, l'organizzatrice di Miss Italia non è d'accordo.

Intervistata dal settimanale Spy, Patrizia Mirigliani dice la sua in merito alla decisione drastica della boss di Miss America. "Una donna deve essere libera di mostrare il proprio corpo, non costretta a coprirsi per paura di essere violentata - esclama l'organizzatrice di Miss Italia -. A Miss Italia i costumi sono sempre contestualizzati. Io sono disposta a qualsiasi cambiamento in meglio in favore delle donne. Ma coprirle per proteggerle non è un messaggio giusto. Anzi trovo che sia una mortificazione della bellezza della donna".

Poi Patrizia Mirigliani conclude: "A Miss Italia si sfilerà in costume, se sarà funzionale al periodo e alla stagione. Gessica Notaro mica combatte la violenza coprendosi".