Mario Adinolfi attacca Sanremo: "Basta con la gaystapo"

È di pochi giorni fa l'accusa nei confronti di Tiziano Ferro: "Con il cachet ti pagherai l'affitto di un utero?"

Mario Adinolfi torna a parlare del Festival di Sanremo ai microfoni di Radio Cusano Campus.

Il leader del Popolo della famiglia e direttore del quotidiano La Croce continua a ribadire la sua contrarietà per quella che considera una propaganda gay sul palco dell'Ariston e attacca duramente Tiziano Ferro: "L'anno scorso c'era la parata obbligatoria col nastrino arcobaleno. Il costo di Sanremo è di 16 milioni di euro, presi dai soldi delle famiglie italiane, per pagare Tiziano Ferro e Ricky Martin. Io il figlio dell'utero in affitto che si compra Tiziano Ferro non lo voglio pagare con il mio canone. Avrà un cachet che sarà di 250-300.000 euro, esattamente il costo di un utero in affitto in California. Il figlio a Tiziano Ferro così lo paga anche Adinolfi e tante altre famiglie italiane. E ne avrei fatto volentieri a meno".

L'attacco a Carlo Conti

Adinolfi rivolge poi un messaggio al conduttore di Sanremo: "E ricordo a Carlo Conti e alla Rai che non solo la pratica dell'utero in affitto è illegale, ma anche la pubblicità alle cause dell'utero in affitto è passibile di due anni di carcere e un milione di euro di multa. Vorrei un momento di confronto su questi argomenti con il conduttore di Sanremo".

E conclude: "Chiedo alla Rai, a Monica Maggioni e a Carlo Conti un momento di trasparenza. Perché i festival di Carlo Conti sono stati i festival di Concita Wurst, di Elton John, Ricky Martin e Tiziano Ferro? Perché Sanremo deve diventare una bandiera dell'ideologia gender? Ormai bisogna pagare la tassa alla nuova gaystapo, è obbligatorio, bisogna pagargli una tassa, c'è una operazione di regime e di violenza verso chi la pensa diversamente".

Commenti

zohar

Lun, 16/01/2017 - 14:33

Parole sante, nn c'è nulla da aggiungere!

Jimisong007

Lun, 16/01/2017 - 14:42

San Remo? Nato morto Con Maria Carlo nella fossa

giuseppe62

Lun, 16/01/2017 - 14:55

bravo, li chiamano perchè lo vuole il pensiero unico, dominante, oggi bisogna essere gay, vegano buonista ect ect, e i cattolici tranne poche eccezioni, non dicono niente per non infastidire i macchinisti, non se ne può più, di tutti questi arroganti e intolleranti il cdx dove è????? dobbiamo subire tutto e tacere, la ministra della d'istruzione dice che non vuole la teoria gender nell'asilo!!!! nelle scuole elementari e medie invece si????? vai a studiare e prendere se riesci la laurea basta pidioti che fanno tutto quel che vogliono ....

unz

Lun, 16/01/2017 - 15:23

Grande

Ritratto di Senior

Senior

Lun, 16/01/2017 - 15:54

Adinolfi, in politica ti sono lontanissimo ma, contro questa invasione di gay ti sono solidale, penso che già gli dovrebbe bastare l'assenza di biasimo in particolar modo quando si esibiscono nel loro giorno di "orgoglio gay" come se fosse possibile trovarci qualche merito in quella patetica sceneggiata. senior

marcs

Lun, 16/01/2017 - 16:08

La violenza e quella di adinolfi, che vorrebbe negare il diritto di scelta di ogni persona in nome di una sua presunta superiorità.

Libertà75

Lun, 16/01/2017 - 16:21

finalmente una voce fuori dal coro

rob.44

Lun, 16/01/2017 - 16:30

ha proprio ragione mario adinolfi... al festival di san remo invitano sempre gli stessi e..g..pagando un sacco di soldi.. nostri..mentre un cantante .bravissimo,famoso in tutto il mondo,vincitore di piu' festivals di tutti ' ..PEPPINO DI CAPRI..non viene mai invitato come ospite,nonostante quasi 60 anni di successi.. e poi la sua ultima canzone stupenda "I MIEI CAPELLI BIANCHI"avrebbe meritata di essere cantata su quel palco..

il sorpasso

Lun, 16/01/2017 - 16:32

Condivido al 100% le parole di Adinolfi: Basta pubblicizzare i gay, già nei programmi pomeridiani Rai e Mediaset sono presenti assai frequentemente ora anche al Festival? No, ma non è un problema perchè io dispongo di un buon telecomando.....E poi ci sarà anche Totti...magari Lussuria no? Che schifo, credo però che non sia opera di Conti ma sicuramente è venduto al PD.

Luigi Farinelli

Lun, 16/01/2017 - 16:39

Il bello è che molti la pensano come Adinolfi ma mentre la propaganda pro-gay, pro LGBT, pro "nuovi diritti", procede incontrastata e imposta in maniera da regime totalitario, qualsiasi tentativo di mostrare l'altro lato della medaglia subisce ostruzionismo e censura. Così, è vietato indagare scientificamente sull'omosessualità perché si ricevono minacce i morte; è vietato dire che il gender non ha alcun fondamento scientifico (la Norvegia, infettata fino al midollo l'ha capito e l'ha messo fuori legge); è vietato contestare il riscaldamento "antropico" o mettere in discussione Darwin, nonostante la scienza sia orientata ormai ben diversamente. E bisogna pure pagare il canone per contribuire al lavaggio del cervello laicista, razionalista e illuminista della RAI, novella MinCulPop del regime laicista massonico!

Ritratto di Feyerabend

Feyerabend

Lun, 16/01/2017 - 16:54

In questa società non "liquida" ma maleodoratamente melmosa il "politicamente corretto" travalica pure le leggi dello stato.

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Lun, 16/01/2017 - 17:01

Concordo in pieno con Adinolfi. E credo che Carlo Conti con la sua 'illuminazione' si sia giocato l'80% delle generali simpatie. -r.r.- 17,00 - 16.1.2017

Pinozzo

Lun, 16/01/2017 - 17:10

Adinolfi fai parte di un altro secolo, quello oscurantista. Facci un favore, sparisci dalla circolazione.

Ritratto di Giano

Giano

Lun, 16/01/2017 - 17:15

Fosse solo Sanremo la vetrina gay, trans e assimilati. Ormai è il leitmotiv dominante di tutto il mondo dello spettacolo, dell'arte, della cultura, della scuola, dell'informazione, del cinema. E' il business del futuro. Tutte quelle che chiamo "categorie protette" hanno un futuro roseo di successo, gloria, fama e denaro. L'unico handicap è essere normali.

steacanessa

Lun, 16/01/2017 - 17:32

Finalmente ne ha detto una giusta!

petra

Lun, 16/01/2017 - 17:38

Conti fa dei calcoli ben precisi, sa che ora così va il mondo.

Ritratto di host8965

host8965

Lun, 16/01/2017 - 17:40

ahahahahaha

tzilighelta

Lun, 16/01/2017 - 17:52

L'Ayatollah Adinolfi ha parlato, questo signore un po stravagante quando vede gay esce fuori dai gangheri come un talebano qualsiasi, è un po sospetto questo atteggiamento, il mondo dell'arte, in questo caso della musica leggera, è da sempre popolato da gay, onestamente a me non interessa affatto, l'importante è che facciano belle canzoni (Elton John per esempio) per il resto l'Ayatollah de noialtri divorziato e giocatore di poker farebbe bene a stare zitto!

wrights

Lun, 16/01/2017 - 17:57

Una volta nella vita, si possono anche condividere le affermazioni di Adinolfi.

giuromani

Lun, 16/01/2017 - 18:06

Bravo Adinolfi: è la stragrande maggioranza degli italiani che la pensa come te a partire da me. Purtroppo solo chi la pensa diversamente ha diritto di esprimersi liberamente e si prende commenti lusinghieri ed applausi di ammirazione per la propria "democratica ed illuminata apertura mentale". Tutti gli altri? Fascisti veterocattolici e oscurantisti illiberali. Come sempre vince il politicamente ed ipocritamente corretto. E la società italiana ne pagherà le conseguenze disgregative.

Ritratto di adl

adl

Lun, 16/01/2017 - 18:17

Adinolfi non faccia il solito cattotradizionalista retro', quante storie per un nuovo SAN GAY REMO PRIDE, pagato dagli omofobi ai poverini della LOBBY GAY e della multinazionale dell'UTERO FOR SALE AND LEASE Worldwide. E poi non si è accorto della generosa e commovente campagna RAI in favore dei terremotati ???? Della serie il canone è mio e me lo gestisco io, poiché la mia generosità è superlativa questo è il numero di c/c ed ai poveri terremotati pensateci voi utenti !!!!!! Non è commovente ?????

lorenzovan

Lun, 16/01/2017 - 18:19

wrights..l'unica cosa che potresti eventualmente condividere con lui...non certo il sofa' o il letto o il posto in aereo...lolololololpolo

lorenzovan

Lun, 16/01/2017 - 18:20

rob 44..a parte il fatto che anche a me piace peppino di capri..ancora un po e vorresti riesumare le spoglie di Claudio Villa...lolololol

Polgab

Lun, 16/01/2017 - 18:30

Grazie, grazie, mille volte grazie ! Sono stato censurato dal GIORNALE solo perché volevo dire che non è ammissibile che la pratica la più sporca di tutti gli atti sessuali sia promossa come qualche cosa di pulito.

giovanni PERINCIOLO

Lun, 16/01/2017 - 19:00

Parole condiise al cento per cento. Le unioni gay, in qualsiasi modo si chiamino, sono comprensibili mentre la prestesa delle copie gay di avere figli é solo arroganza ed estremo egoismo. I bambini hanno dei diritti naturali inalienabili e non devono essere sacrificati per le ubbie di pederasti e lesbiche!

ziobeppe1951

Lun, 16/01/2017 - 19:16

Mi piace il termine gaystapo...bravo!

Totonno58

Lun, 16/01/2017 - 19:31

Fa quasi tenerezza con le sue manie...

Ritratto di primulanonrossa

primulanonrossa

Lun, 16/01/2017 - 19:31

Caro adinolfi mi sei simpatico come i vermi nel brodo ma devo ammettere che questa volta l' hai detta giusta

venco

Lun, 16/01/2017 - 19:33

Bravo Adinolfi, la gente sana deve farsi sentire,

Ritratto di VENEREEE94

VENEREEE94

Lun, 16/01/2017 - 19:39

Cosa avrebbe detto di così strano,l'omaccione??????????? se non la verità.

sparviero51

Lun, 16/01/2017 - 19:53

QUEST'ANNO I SOGNATORI "GENDER" SONO STATI ACCONTENTATI CON LA PRESENZA SUL PALCO DELLA DE FILIPPI !!!

beale

Lun, 16/01/2017 - 20:02

una manifestazione obsoleta come la.......Nato. è finito il circo Barnum, possono benissimo finire gli altri.

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Lun, 16/01/2017 - 20:30

primulanonrossa, perché non fai bella mostra di una tua foto, così da misurarci ???

unz

Lun, 16/01/2017 - 21:36

tanto alla fine l'Islam non restituirà favori a sinistra

rokko

Lun, 16/01/2017 - 21:48

Adinolfi parla solo dei costi del festival, 16 milioni, ma dimentica di parlare degli incassi, 21 milioni. Forse perché è abituato ai costi: lui ci costa e basta. In pratica, lo paghiamo per cazzeggiare e adirarsi sporadicamente contro gay, prostitute e quant'altro. Scommetto che per 500 euro al mese si troverebbero migliaia di persone disposte a fare queste quattro cose che fa lui, non capisco perché debba essere un parlamentare.

diesonne

Lun, 16/01/2017 - 21:49

DIESONNE PER PUNIRE CARLO CONTE BASTA SEGUIRE UN ALTRO CANALE,ES.FOX CALANO GLI ASCOLTI E CARLO CONTE RESTA OSCURATO CON SEGUITO

MOSTARDELLIS

Lun, 16/01/2017 - 22:05

Caro Direttore, so benissimo che questo messaggio non glielo faranno mai leggere, però lo voglio scrivere lo stesso. Questa mattina credo di essere stato il primo a scrivere un commento - molto critico nei confronti della RAI e dei suoi conduttori - a questo articolo. Ebbene questo commento non è mai apparso, e non è la prima volta. Ogni volta che faccio commenti su articoli di Marta Proietti e Ada Rossi (?) mi vengono censurati quasi sempre. Complimenti! Voi che invocate sempre la libertà di stampa.

Renzaccio

Lun, 16/01/2017 - 22:40

marcs e pinozzo, vi amate?

GiovannixGiornale

Lun, 16/01/2017 - 22:44

in Cina fanno pagare ai familiari del condannato a morte la pallottola per ucciderlo. In Italia fanno pagare la propaganda agli stessi contro cui è diretta.

lorenzovan

Lun, 16/01/2017 - 23:18

@venco...capisco tutto ma chiamare "sano" adinolfi..beh,,,ce ne uole di coraggio...he he he

lorenzovan

Lun, 16/01/2017 - 23:20

@ziobeppe...ti ricorda i bei tempi passati...vero?

Juniovalerio

Lun, 16/01/2017 - 23:30

saranno trentanni che non guardo Sanremo ,giuro che non ricordo neanche i vincitori degli ultimi tre anni!

Ritratto di scipione scalcagnato

scipione scalcagnato

Mar, 17/01/2017 - 01:09

Adinolfi non perde tempo nel formulare critiche pretestuose, attraverso le quali tenta disperatamente di sollevarsi dalla reiterata mediocrità dei propri interventi.

Italianinelmondo

Mar, 17/01/2017 - 06:54

era ora che qualche gionalista mandasse al quel paese questa gente perversa e peccaminosa . stanno facendo diventare l'italia peggio do Sodoma e Gomorra

Fjr

Mar, 17/01/2017 - 08:31

@beale,dopo 146 anni di onorata carriera ,chiude il Circo Barnum,provo più tristezza sapere che un simbolo circense di così grande prestigio chiude i battenti e mi domando ma è ancora giusto tenere in piedi il Circo Festival di San Remo solo per dare spazio a Gay nani e ballerine ,coi nostri soldi poi ,almeno i pagliacci del Barnum erano grandi professionisti, gli altri...solo pagliacci , adesso quando dovremo fare un raffronto invece di portare come esempio il Barnum ,tocchera' usare il Festival, che amarezza

Ritratto di orione1950

orione1950

Mar, 17/01/2017 - 08:38

Se si afferma che gli omossessuali sono dei malati ci si attira i peggiori commenti dei politically corrects. Poiché la mia educazione é principalmente scientifica, ho cercato di avere un approccio scientifico della faccenda. Il sesso é un'evoluzione degli esseri viventi; esso ha il solo scopo della procreazione. Detto questo, tutte le variazioni a questo scopo non sono normali, anzi, naturali.

Ritratto di pipporm

pipporm

Mar, 17/01/2017 - 08:57

Sembra abbia molto sofferto da bambino per la sua identità

Ritratto di serramana1964

serramana1964

Mar, 17/01/2017 - 09:05

.....la sacrosanta verità....nulla di più hai detto Adinolfi......una verità che abbraccia il 99% della popolazione.....solo gli stolti mediocri non capiscono il senso di quello che stai dicendo.....

cecco61

Mar, 17/01/2017 - 09:09

Inutile rilevare come, ancora una volta, i nostri sinistrati non hanno capito alcunché. Marcs, Tzilighelta, lorenzovan, totonno e compagni gioiscono e attaccano Adinolfi il quale, ancorché non condivida determinate teorie, si scaglia contro l'uso di denaro pubblico a sostegno delle stesse, senza minimamente entrare nel merito dei gusti di tizio o di Caio. Vorrei vedere questi piccoli geni cosa direbbero se lo Stato Italiano iniziasse a spendere soldi pubblici (quindi anche i loro) per tornare ad erigere monumenti a Mussolini e al Fascismo. E poco importa se pure fosse favorevole alla cosa la maggioranza degli italiani: da bravi pacifisti democratici giustificherebbero qualunque tipo di violenza per fermare la deriva autoritaria e di regime.

Ritratto di primulanonrossa

primulanonrossa

Mar, 17/01/2017 - 10:20

Dunque fatemi ricordare San Remo San Remo ah sì, non è quella trasmissione dove si devono indovinare i pacchi ? E se sbagli cadi dentro la botola ?

tzilighelta

Mar, 17/01/2017 - 11:44

Cecco61, sinistrato sarai tu con le boiate sesquipedali che scrivi, a quelli come te avrei tolto il certificato elettorale e pure la patente, secondo le tue idee geniali ai gay dovrebbero togliere pure l'assistenza sanitaria visto che sono soldi pubblici! Riguardo i monumenti da erigere a Mussolini ecco con questa boiata si spiega tutto!