Maurizio Costanzo: "Vi parlo del dolore di Maria De Filippi"

Maurizio Costanzo è un tipo molto riservato, non parla mai di Maria De Filippi. Ma adesso, con la morte della mamma della conduttrice, Costanzo ha voluto raccontare la loro esperienza legata a questo lutto

Maurizio Costanzo è un tipo molto riservato, non parla mai di Maria De Filippi. Ma adesso, con la morte della mamma della conduttrice, Costanzo ha voluto raccontare la loro esperienza legata a questo lutto. In un’intervista rilasciata al settimanale “In Famiglia” ha deciso di raccontare retroscena inediti della loro vita privata. “La signora Pina viveva con noi, l’abbiamo vista consumarsi piano piano. Per me era una presenza importante in casa: visto che Maria registra spesso la sera io cenavo con sua madre e nostro figlio Gabriele” racconta Maurizio, che per Maria svela poi di aver intrapreso un percorso molto duro.

“Ho perso 11 chili da quando ho iniziato. Fare una dieta alla mia età è un atto d’amore verso la vita, verso me stesso e verso i miei cari, in primis Maria e i miei figli. È stata una bella progressione, una terapia d’urto – non nega però che si tratti di un percorso per nulla facile ma che anzi in più di un’occasione lo ha messo in difficoltà – è sempre una sofferenza inumana. Ma almeno ogni tanto c’è la possibilità di avere un raviolino“.

Commenti
Ritratto di Antero

Antero

Ven, 15/04/2016 - 15:28

Per carità ... non ce ne parlare !

giovauriem

Ven, 15/04/2016 - 16:39

vuoi che ti parli del dolore di bambini che hanno perso la madre a 10 anni ? io la persi a 15 , mica credete di essere immortali oltre che indispensabili per un certa(molto certa umanità)

Ritratto di Jaspar44

Jaspar44

Sab, 16/04/2016 - 12:14

... è convinto che qualcuno lo senta. Ultimamente Costanzo perde colpi ... il passare del tempo non perdona!

Ritratto di -geronimo-

-geronimo-

Sab, 16/04/2016 - 12:39

due cialtroni al servizio del nulla

Ritratto di Giano

Giano

Sab, 16/04/2016 - 13:32

Non riescono a stare zitti nemmeno davanti alla morte. Tutto per loro diventa spettacolo, occasione per avere spazio mediatico, pretesto per esibirsi, rilasciare dichiarazioni, interviste. Per avere un servizio sulla stampa sfruttano anche il dolore e la morte. E meno male che, come dice l'incipit del pezzo: "Maurizio Costanzo è un tipo molto riservato...". Figuriamoci se fosse un chiacchierone.

manolito

Dom, 17/04/2016 - 09:47

pur di apparire non si fermano davanti a nulla --sono veramente schifosi--oltre che noiosi