Meat Loaf collassa durante un concerto

Brutto episodio a Edmonton, nella provincia canadese di Alberta, per Meat Loaf, rocker statunitense di 68 anni. Durante l'esecuzione di uno dei suoi più grandi successi, "I'd Do Anything for Love (But I Won't Do That)", il cantante e attore è stato colto un malore sul palco

È svenuto proprio mentre stava eseguendo “I'd Do Anything for Love (But I Won't Do That)”, uno dei suoi più grandi successi: è accaduto a Edmonton, Canada, dove il rocker statunitense Meat Loaf è stato colpito da un improvviso e spaventoso collasso.

Come testimoniato dal video, pubblicato su Twitter dall'utente Sean Amato, il cantante, 68 anni, proprio pochi secondi prima di accasciarsi al suolo sembrava avere qualche difficoltà nella performance del suo grande classico del 1993, singolo che gli valse un Grammy Award. In seguito, dopo aver lasciato cadere a terra il microfono, Meat Loaf è collassato sul palco, raggiunto immediatamente dai suoi musicisti e dallo staff del concerto.

Interrotta quindi l'esibizione, il rocker è stato immediatamente trasportato in ospedale, dal quale al momento non sono state rilasciate informazioni sul suo stato di salute.

Tuttavia, scrive il New York Times, non è la prima volta che, nel corso della sua carriera, il cantante è soggetto a simili episodi. Nel 2003, per esempio, dopo un collasso durante un concerto a Londra il rocker era stato costretto a un immediato ricovero ospedaliero. Mentre nel 2011, un malore – almeno all'apparenza non particolarmente grave, tanto che riuscì a continuare e concludere la sua performance – lo colpì a Pittsburgh.

Classe 1947, l'apice del successo di Meat Loaf coincide con l'uscita del suo sesto album in studio, “Bat Out of Hell II: Back into Hell”, disco che conteneva proprio il singolo “I'd Do Anything for Love (But I Won't Do That)”. Come attore, il rocker ha preso parte al cast del celebre film “The Rocky Horror Picture Show”, partecipando anche, nel 1999, alla realizzazione di “Fight Club”.