Miss Italia, morbido è bello: scelte otto concorrenti "curvy"

Sono morbidamente belle, sono otto e sono le prime ragazze della categoria curvy ad accedere alla prima selezione verso le prefinali di Jesolo di Miss Italia

C'è chi le chiama "plus size", chi "morbide" o "taglie forti". Loro amano definirsi semplicemente "curvy" e delle loro curve mozzafiato ne vanno davvero fiere. Si sono presentate a centinaia sabato nello spazio Keyra del Centergross di Bologna per il primo dei tre casting nazionali di Miss Italia che porteranno 19 miss "morbide" alle prefinali di Jesolo a fine agosto. Il requisito per partecipare? Sfoggiare almeno una 44, taglia minima per accedere al concorso. Questo è il secondo anno che Miss Italia apre alle taglie morbide.

"Curvy, forme morbide o generose, ragazze modello pin up: i nomi sono diversi, ma ciò che colpisce è la consapevolezza del valore delle proprie forme di cui queste ragazze sono fiere - ha detto Patrizia Mirigliani, patron di Miss Italia - Cerchiamo l'ambasciatrice della filosofia di Miss Italia che parla della forte dose di femminilità espressa da un corpo specchio di una bellezza sana e di una matura accettazione e valorizzazione delle proprie forme".

Davanti alla giuria, composta dalla presidente Elisa D'Ospina, divulgatrice del messaggio curvy, dall'attrice Maria Mazza, Marta Benincasa, vincitrice nel 2013 in questo settore del concorso, e da Alberto Cacciari, stilista del brand delle taglie forti, sono sfilate candidate di ogni regione.

Al termine del casting la giuria ha selezionato 8 ragazze: Fabiana Pastorino di Genova, Vanessa Valli, nata a Gattinara (VC) e residente a Cossato (Bi), Giulia Cesarini di Portogruaro (VE), Melanie Fischnaller di Bressanone (BZ), Arianna Maffi di Desenzano del Garda (BS), Enrica Naldi di Codigoro (FE), Adele Bava, nata a Chiaravalle (CZ), residente a San Venanzio di Galliera (BO) e Vanessa Barrara, nata a Vercelli, residente a Ronsecco (VC).

L'anno scorso a vincere era stata Vincenza Botti, arrivata terza nella gara insieme alle "non curvy". Vincenza aveva conquistato a tal punto il pubblico da essere considerata la vincitrice morale del concorso datato 2015.

Commenti

Una-mattina-mi-...

Mar, 31/05/2016 - 22:30

L'abbondanza delle donne, come moda di successo, è storicamente legata alle ristrettezze in cui vive la gente comune.