Morrissey si infuria e caccia dal concerto due fan

L’episodio è accaduto a Portland, in Oregon: i due ragazzi contestavano all’ex leader degli Smiths i suoi legami con il partito di estrema destra For Britain

Morrissey non si smentisce mai. L’ex frontman degli Smiths è stato protagonista di un singolare episodio accaduto a Portland, in Oregon, durante la data del 30 settembre 2019 del suo tour statunitense. Il cantante ha cacciato due fan che durante il live gli contestavano i suoi legami col For Britain Movement, il partito di estrema destra cresciuto nello stallo della Brexit.

Andate via! Non abbiamo bisogno di voi!”: così Morrissey ha gridato ai ragazzi, continuando a ripetete “Goodbye” ed invitandoli ad abbandonare la sala. I due avevano esposto dei cartelli con su scritto “Bigmouth Indeed”, facendo riferimento ad un classico degli Smiths, il brano Bigmouth Strikes Again.

Morrissey e For Britain, un rapporto contestato

Nato a Manchester nel 1959 da genitori irlandesi, il cantante britannico divide da sempre il pubblico.

Fustigatore del conformismo liberal e del politicamente corretto, oltre che vegano integralista (lasciò il palco del Coachella per la puzza di carne alla griglia che arrivava on stage), non ha mai risparmiato critiche a Bush come a Obama e Trump.

Il supporto al For Britain Movement era arrivato lo scorso maggio in modo clamoroso: durante una cover di Morning Starship di Jobriath al Tonight Show Starring Jimmy Fallon, indossando la spilla nazionalista del partito.

Sono diventato un sostenitore di un nuovo partito chiamato For Britain – ha raccontato Morrissey in un’intervista al blog Tremre guidato da Anne Marie Waters. Per la prima volta in vita mia andrò a votare: finalmente ho qualche speranza. Trovo che l’alternanza Tory-Labor-Tory-Labor si sia rivelata inutile. For Britain non è stato supportato dai media, ed è stato ostracizzato con l’infantile accusa di ‘razzismo’. Non credo che la parola ‘razzista’ abbia più significato, ormai, se non per dire: ‘Non sei d’accordo con me, quindi sei un razzista’. Le persone possono essere completamente stupide”.

Ancora una volta, Morrissey non fa prigionieri.