Morta la stilista Rykiel

Conosciuta come la "regina del punto" soprattutto per la lavorazione tricot, nonché fondatrice del marchio che porta il suo nome, è morta la scorsa notte all'età di 86 anni

La stilista francese Sonia Rykiel, conosciuta come la "regina del punto" soprattutto per la lavorazione tricot, nonché fondatrice del marchio che porta il suo nome, è morta la scorsa notte all'età di 86 anni. Lo ha annunciato la sua famiglia. Rykiel, nata a Parigi il 25 maggio del 1930 con il cognome Flis, è morta per le conseguenze del Parkinson, malattia di cui ha sofferto per anni e della quale aveva pubblicamente parlato. Appena appresa la notizia, il presidente francese François Hollande ha detto che Rikyel era "una donna libera, una pioniera che ha saputo tracciare il suo percorso".

In una dichiarazione rilasciata dall'Eliseo, Hollande ha ricordato che la stilista aveva creato la sua casa di moda e aveva aperto il suo primo negozio a Saint-Germain-des-Prés, vicino al Quartiere Latino di Parigi, nel maggio del 1968, una data particolarmente significativa per le rivolte studentesche che si sono verificate proprio in quel periodo. Rikyel ha "inventato non solo una moda, ma anche un atteggiamento, un modo di vivere e di essere, e ha dato la libertà di movimento alle donne - ha detto il capo dello Stato, che ha anche sottolineato che il suo stile è noto in tutto il mondo e continuerà a durare nel tempo "come simbolo di perfetta unione di colore, di 'naturalè, di fluidità e di luce".Gli elementi che hanno segnato lo stile di Rykiel nel mondo della moda sono le righe, l'uso del nero e il tricot.

Quando, a 28 anni, è rimasta incinta, si è resa conto che i vestiti che vedeva nei negozi non le stavano bene e, da lì, ha cominciato a progettare il tricot, che fu un successo immediato. Rykiel ha inventato il concetto di 'démodè, secondo cui è l'abbigliamento che deve adattarsi alle donne e non viceversa, concetto che si traduce in maglie e abiti comodi e materiali più fluidi. Nel 1987 ha dato un nuovo sviluppo al suo marchio con una collezione per uomo e bambino, una linea di profumi, accessori e scarpe. Al di là del mondo della moda, ha scritto romanzi, ha prodotto opere teatrali e ha disegnato costumi per spettacoli e commedie musicali.