È morto Gene Wilder: aveva 83 anni

Indimenticabile Willy Wonka e dr. Frankenstein, Gene Wilder aveva 83 anni e da tempo era malato di Alzheimer

È morto Gene Wilder, star della commedia statunitense indimenticabile nel ruolo del dottor Frankenstein in "Frankenstein Junior" (1974) e di Willy Wonka in "Willy Wonka e la fabbrica di cioccolato" (1971).

L'attore e regista aveva 83 anni e da tempo era malato di Alzheimer. È morto oggi nella sua casa di Stamford, nel Connecticut, proprio per complicazioni del morbo dal quale era afflitto. Wilder, nato Milwaukee nel 1933 da una famiglia di ebrei russi immigrati negli States, studiò recitazione in Inghilterra e poi all'Actors Studio di New York. Debuttò al cinema nel 1967 Penn in "Bonnie and Clyde" (Gangster Story) di Arthur. Ma a farlo diventare un divo ci pensò Mel Brooks che lo volle in "Per favore, non toccate le vecchiette" (1968), "Mezzogiorno e mezzo di fuoco" (1974) e appunto "Frankenstein Junior". Recitò anche in "Tutto quello che avreste voluto sapere sul sesso (ma non avete mai osato chiedere)" di Woody Allen (1972). Nel 1975 realizzò il suo primo film da regista, "Il fratello più furbo di Sherlock Holmes". L'ultima pwellicola nella quale ha lavorato è stata "Non dirmelo... non ci credo" di Maurice Phillips nel 1991. Wilder è stato sceneggiatore o cosceneggiatore di molti dei film nei quali è apparso come interprete.

Commenti

jobact

Lun, 29/08/2016 - 22:48

Peccato

alfa553

Lun, 29/08/2016 - 23:22

Sono costernato e gli dedico l'onore delle armi, mi ha divertito e dato allegria.

kkool63

Lun, 29/08/2016 - 23:56

sei stato un grande attore, grande WILDER riposa in pace

unz

Mar, 30/08/2016 - 01:19

immenso

Ritratto di Situation

Situation

Mar, 30/08/2016 - 06:37

sono addolorato......era un piccolo-grande del cinema

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Mar, 30/08/2016 - 06:38

Addio grande Gene Wilder , in Frankestein Junior sei stato davvero indimenticabile . RIP

frank173

Mar, 30/08/2016 - 08:50

Ciao Gene, spero porterai la tua comicità anche in cielo perché mi sembra che anche gli dei ne abbiano urgente bisogno.