Morto Tommy, l'ultimo dei Ramones

Il batterista si è spento all'età di 62 anni. Era malato da lungo tempo

È morto oggi a 62 anni Tommy Ramone, l’ultimo sopravvisuto dei Ramones, la storica band punk statunitense. "Comunichiamo con tristezza la morte del batterista fondatore dei Ramones Tommy (Erdelyi) Ramone", si legge in un tweet del gruppo. Poi uan citazione del batterista: "Tra i Ramones c’era più che musica. C’era un’idea. Il punto era trasformare tutto in un sentimento che non fosse presente nella musica rock. Era un impulso verso l’esterno per dire qualcosa di nuovo e diverso. All’inizio era una cosa unicamente artistica, poi, con l’andare avanti, era qualcosa di buono per tutti". I Ramones, nati nel 1974, così avevano scelto di chiamarsi in omaggio al cognome con cui Paul Mc Cartney prenotava le stanze d’hotel all’epoca dei Beatles, in oltre un ventennio hanno realizzato successi indimenticabili, come "I wanna be sedated", "Judy is a punk", "Teenage lobotomy" e "Beat the brat". Si erano sciolti nel 1996, dopo il tour "Lollapalooza". Gli altri membri del gruppo erano già deceduti, compresi il fondatori Joey e Johnny Ramone e Dee Dee Ramone (Douglas Colvin), morto di overdose nel 2002. Le loro pettinature a caschetto e i loro jeans stracciati hanno segnato un’epoca almeno quanto la loro "Urban surf music", come la definì Rolling Stone nel 1992.

Commenti

maurizio@rbbox.de

Sab, 12/07/2014 - 18:27

Ramones, 2° gruppo musicale di ogni tempo. Motivazione. Il punk esiste perchè c'é l'illusione che i Ramones possano essere imitati. RIP Tommy. Gabba gabba hey.