Naomi Campbell nella bufera per l'abito insanguinato alla LFW

Alla London Fashion Week, Naomi Campbell si è presentata con uno strabiliante abito bianco, che sarebbe stato molto apprezzato se non avesse avuto come decorazione la simulazione di una ferita da arma da fuoco, considerata un'offesa per le vittime dei delitti

Naomi Campbell sta suscitando molta indignazione negli ultimi tempi, soprattutto per le sue scelte opinabili in fatto di look e compagnie. L'ultimo abito che ha fatto clamore è stato indossato dalla modella a un evento della London Fashion Week, in corso in questi giorni nella capitale inglese. Sono stati diversi gli eventi a cui la modella ha partecipato ma è stato uno ad attirare principalmente l'attenzione.

Per l'occasione, Naomi Campbell ha indossato un bellissimo abito bianco, la scelta sarebbe stata applaudita se non fosse stato per quel dettaglio che non è passato inosservato. Sotto il seno, all'altezza del costato, l'abito candido di Naomi Campbell è come se fosse insanguinato, colpito da un proiettile. L'effetto è talmente realistico da aver scatenato non poche polemiche e molto sconcerto.

L'accusa verso la top model è di offendere in questo modo le vittime di armi da fuoco, un problema molto sentito in alcuni Paesi. La creazione è della stilista Mowalola Ogunlesi. La foto è stata diffusa dalla stessa Naomi, che l'ha condivisa sul suo profilo Instagram ufficiale. Inevitabili, sotto il post, una pioggia di commenti negativi per la scelta stilistica. Ma la polemica non si è fermata ai social. La madre di una vittima di armi da fuoco ha detto al Daily Mail di trovare indignante il modo il cui Naomi Campbell ha reso fashion la tragedia di tantissime famiglie che l'hanno realmente vissuta. Prima di questa polemica, circa un mese fa la modella è stata duramente attaccata per aver preso parte al novantesimo compleanno di Gaston Glock, il miliardario produttore di armi da fuoco. Per l'occasione, Naomi Campbell ha pubblicato numerose immagini sul suo profilo in compagnia delal giovanissima moglie del miliardario.