Naomi Campbell: “Se l’universo vorrà diventerò madre, ma non mi sento sola”

La top model, alle soglie dei 50 anni, non si sente ancora pronta a diventare madre soprattutto perchè ha una concezione tutta sua, e per nulla tradizionale, dei concetti di famiglia e maternità

Naomi Campbell non sembra avere fretta di sistemarsi e di avere figli, anzi dice di star aspettando di vedere “cosa mi porta l'universo”. La top model 49enne è attualmente single, uno status che dice di “amare molto” e non ha mai avuto figli, anche se si considera “una figura materna per i bambini che incontra attraverso i progetti di di filantropia in cui sono coinvolta in prima persona”.
Nel corso di una intervista esclusiva al “Wall Street Journal”, quando le è stato chiesto se fosse finalmente pronta ad avere figli ora che è alla soglia dei 50 anni, Naomi ha risposto: "Non ancora, vedrò cosa mi porta l'universo. Per ora, ciò che l'universo mi ha donato è più il senso di una "famiglia di prescelti", ossia non creata da me, ma creatasi da sola, per attrazione, tra individui spiritualmente affini”.

Di questo tipo di famiglia in cui crede Naomi fa parte il modello sudanese Adut Akech, che è diventato uno dei suoi protetti. E, se fosse ancora vivo, ci sarebbe anche il suo mentore e amico Gianni Versace. Naomi Campbell, come fa notare il magazine, “rifiuta l’idea tradizionale di famiglia e di madre. Per lei la ‘famiglia’ è un gruppo di persone che si incontrano lungo la strada della vita e decidono di continuarne il percorso insieme, sostenendosi a vicenda, mentre la maternità prescinde dal diventare madre, è puro istinto materno di protezione verso ogni essere vivente”.

Oggi la diva, dopo la fine della sua ultima love story con Liam Payne, peraltro mai confermata, è ufficialmente single e alla domanda se si sentisse sola ha risposto citando una sua ex fiamma, Robert De Niro, con cui ebbe una breve liason negli anni Novanta.
“‘Essere soli non significa che sei solo. Io non ho tempo di annoiarmi e non ho tempo di sentirmi solo’, mi disse un giorno De Niro e ora capisco cosa intendesse dire. La mia vita è così piena non per compensare un vuoto, ma perché è così che mi piace vivere da sempre: a mille, piena di impegni, circondata da persone stimolanti. Io non mi sento mai sola”.

Lo stile di vita frenetico della modella e il suo intenso lavoro di beneficenza, grazie a cui ha raccolto decine di milioni di dollari in donazioni negli ultimi 14 anni, sono stati elogiati dal direttore di “Vogue UK”, Edward Enninful, che ha dichiarato: "Se Naomi non avesse fatto la modella, avrebbe potuto benissimo gestire un piccolo paese. Ha quella spinta in più tipica delle donne di colore che sanno di dover combattere due volte più forte rispetto alle loro privilegiate colleghe bianche. Naomi è una combattente nata”.

Segui già la nuova pagina di gossip de ilGiornale.it?