Negramaro, il chitarrista lascia l'ospedale. E la band posticipa per lui il tour

Dopo il brutto spavento di settembre scorso, Lele è tornato a casa dalla sua famiglia

Emanuele Spedicato, il chitarrista dei Negramaro, ha lasciato l'ospedale Vito Fazzi di Lecce per essere trasferito in un centro di riabilitazione a Roma.

Dopo il brutto spavento del mese scorso dovuto a una caduta sul bordo della piscina, arriva una bella notizia per il gruppo, ma soprattutto per la famiglia di Emanuele Spedicato. Il gruppo ha annunciato tramite Facebook il lieto evento e in questa occasione hanno comunicato di aver spostato la data d'inizio del tour: "Abbiamo deciso di spostare il tour di qualche mese, questo per dare a Lele il tempo di rimettersi in forma e tornare di nuovo a vivere con tutti voi la forza dei nostri live".

Il chitarrista, quindi, starebbe decisamente meglio. E a breve sarebbe pronto a ripartire. A rimettersi nel suo lavoro che tanto ama. Gli altri componenti dei Negramaro gli sono sempre stati vicino e per questo hanno deciso di spostare la partenza del tour da novembre a febbraio, in modo da poter salire sul palco di nuovo tutti insieme. "Sarà per lui uno stimolo fondamentale in questi mesi di preparazione e avrà bisogno del sostegno di tutti per tornare a godersi il frutto di un grande lavoro iniziato, l'estate scorsa, con uno strepitoso tour negli stadi. Siamo certi - conclude il post pubblicato sui social - che il vostro affetto non diminuirà nei confronti di questa storia che non vediamo l'ora di ritornare a vivere insieme da febbraio prossimo. Grazie a tutti!".