Nella saga dei Clifton di Jeffrey Archer 70 anni di storia sono un bene di famiglia

La serie dei bestseller dell'autore inglese è edita in Italia da HarperCollins

Quando Alfred Hitchcock nel 1972 realizzò il film Frenzy, scelse di girare la pellicola fra gli studi di Pinewood e la zona del Covent Garden che ha ospitato per anni il più importante mercato ortofrutticolo di Londra. Per quel film Hitchcock ottenne il permesso di girare alcune scene anche con gli elicotteri che filmavano l'apertura del London Bridge, ma sfruttò anche l'ambientazione dei Docks del porto, dove i commerci e i misteri si sono incrociati fin dal Medioevo. Speculari a quelli di Londra e altrettanto carichi di storia e di tragedie sono i Docks del porto di Bristol che con quelli della capitale inglese ebbero un legame indissolubile e che vengono raccontati nel romanzo Solo il tempo lo dirà di Jeffrey Archer. Decolla qui l'epopea della famiglia Clifton. Solo il tempo lo dirà inaugura un ciclo speciale dedicato alla grande fiction d'avventura che il Giornale propone da oggi ai suoi lettori, in abbinamento facoltativo con il quotidiano a euro 9,90 in più. Seguiranno, allo stesso prezzo, giovedì 21 marzo I peccati del padre e, giovedì 4 aprile, Un segreto ben custodito (tutti editi da HarperCollins, e quest'ultimo ancora inedito per l'Italia, che uscirà, sempre il 4 aprile, anche nelle librerie).

Jeffrey Archer ha condensato in questa saga buona parte della sua esperienza di scrittore, ma anche di politico. La serie di 7 romanzi dei Clifton da lui realizzata narra l'avventurosa epopea di settant'anni di storia attraverso la rivalità di due famiglie poste agli estremi della scala sociale, i Clifton e i Barrington, e spiega nel dettaglio come miseria e nobiltà si possano incrociare nella vita comune e come subiscano sempre i rovesci della storia. Le avventure di Harry Clifton raccontate in Solo il tempo lo dirà iniziano nel 1920, l'anno della sua nascita. La guerra è finita e l'Harry bambino viene cresciuto senza sapere nulla, se non poche menzogne, su suo padre Arthur. Gli verrà spiegato che è morto in guerra e che per anni ha fatto l'umile mestiere dello scaricatore di navi al porto di Bristol. Ma era davvero suo padre, quell'uomo? Perché sua madre gli ha mentito su ciò che è successo veramente? Questo è solo l'inizio di un lungo percorso di ricerca della sua identità che il giovane proseguirà per tutta la vita. Inizierà a lavorare nel cantiere navale dei Barrington accanto a suo zio Stan. Sarà la sua prodigiosa voce a permettergli di vincere una borsa di studio in un prestigioso college, cambiando per sempre la sua esistenza. Ambientato tra il 1920 e il 1940, Solo il tempo lo dirà è un avvincente romanzo storico d'avventura che copre un lungo arco narrativo: dal primo dopoguerra allo scoppio del secondo conflitto mondiale. Harry, oltre a scoprire il destino di suo padre, dovrà giocarsi il proprio futuro quando dovrà decidere se accettare un posto a Oxford oppure arruolarsi nella Marina militare per combattere contro la Germania nazista.