Non solo baci e carezze La verità sull'amore ai nostri (difficili) tempi

Per una volta diteci la verità. Che è poi quella che il calciatore Mario Marinelli (interpretato da Alessandro Tiberi) scandisce con un colpo da teatro nel microfono dell'intervistatore nel commento post-partita, giusto alla fine di Amore oggi, film a episodi in arrivo lunedì 10 febbraio in prima serata su Sky Cinema1HD e il 14 su Sky Cinema Passion. Diteci che non sono tempi per credere alle favole rosa, che non sarà per nulla facile, ma che con un pizzico di coraggio l'happy ending - magari scalcagnato e tenuto insieme coi denti - è possibile. È questa l'idea alla base del film concepito, scritto e diretto dal gruppo Inception, una squadra di giovani filmmaker composta da Marco Lupo Angioni, Daniel Franchina, Giancarlo Fontana e Giuseppe G. Stasi, tutti giovani under 30 arruolati dall'ammiraglia Sky dopo essersi fatti notare sul web, attraverso spot e video satirici (tra cui Inception Berlusconi) su You Tube: mostrare una galleria di vite costrette nell'Italia zoppicante e in crisi di fiducia di questo nostro contemporaneo, con un fil rouge che è poi l'amore, evitando però accuratamente melensaggini poco realistiche.
«La verità, vi prego, sull'amore», cantava il poeta W.H. Auden. Insomma, il poker di succitati autori non lo dice ma lo fa: si candida a fare della sana filosofia anti-Moccia, e proprio a ridosso di San Valentino. Non c'è spazio per lucchetti o amori che veleggiano tre metri sopra il cielo, né per i profili greci alla Raoul Bova: qui si tratta di tirare a campare e ritagliarsi un angolo di serenità, disinnescando il cinismo che è sempre dietro l'angolo. E che negli episodi di Amore Oggi non manca di certo. «Ciò che ci interessa - spiegano i registi Giancarlo Fontana e Giuseppe Stasi - è raccontare le storie d'amore dopo quello che è il tradizionale bacio finale nei film. La normalità e le difficoltà che vengono dopo quel bacio. Sky ci ha chiesto una storia su San Valentino, da immaginare in assoluta libertà. Nelle nostre corde c'è sempre stata l'anti-convenzione: volevamo realizzare qualcosa di diverso dalle commedie che si vedono attualmente al cinema. Sono storie realistiche, dunque né ottimiste né pessimiste». Quattro storie d'amore - quelle immaginate dagli Inception boys con la collaborazione alla sceneggiatura dell'editor Sky Andrea Bassi e dei direttori alla fotografia Francesco di Giacomo e alla produzione Marcello Tarantini - calate nell'assoluto presente. Un presente che sembra fatto apposta, con le sue disillusioni, difficoltà, tentazioni diaboliche, ad allontanare le persone tra di loro. Nella prima storia una giovane coppia sulla trentina (Andrea Bosca e Sara Zanier) racconta le proprie disavventure per darsi una minima stabilità economica e normalità famigliare: quando i bimbi non arrivano, si rivolgono a un bizzarro medico specialista in fertilità (Rocco Siffredi), che consiglia loro una bella vacanza. Ma siccome i risparmi in banca non lo permettono, i due giovani adottano un'efficace, anche se rischiosa, misura di «persuasione» che mantengono poi negli anni a venire. Nel secondo episodio, un operatore video (Giancarlo Fontana) si innamora di una ragazza (Mily Cultrera Di Montesano) ripresa durante le riprese in una festa padronale lucana: si butterà su Internet per ritrovare la donzella scomparsa, finché la tv si accorgerà di lui trasformando l'incontro tra i due in un evento, e il loro ménage in un reality-show. Nel terzo episodio un giovane lasciatosi decisamente andare (Edoardo Purgatori) viene mollato dalla fidanzata storica (Giulia Lapertosa) e, per ricostruirsi l'ego e il fisico, entra in palestra. Trasformatosi in un adone, diventa però vittima del proprio narcisismo. Infine, nella storia che fa da epilogo, un calciatore a fine carriera deve nascondere il fatto di essere gay a una stampa affamata di gossip: presidente, allenatore, compagni e ct della Nazionale gli intimano di tacere, e lui che fa?
Nel cast di Amore Oggi non mancano illustri partecipazioni (tutte a titolo gratuito) di attori come il citato Siffredi, Caterina Guzzanti, Enrico Bertolino, Neri Marcoré, Gianluca Vialli e Fabio Caressa, questi ultimi due nel ruolo di sé stessi. Realizzato con budget non stellare (350mila euro) eppure fornito di cast e di location di tutto rispetto, Amore Oggi è un prodotto di buona qualità, che non ha nulla da invidiare a tante commedie italiane destinate alle sale.