La nuova Rai cancella le "signorine buonasera"

In circa 65 anni di attività sono state oltre 80 le annunciatrici ad essersi alternate sugli schermi della Rai

La ventata di novità e svecchiamento che la nuova Rai di Antonio Campo Dall'Orto vuole trasmettere passa anche dalla cancellazione delle "signorine buonasera", le annunciatrici dei tre canali principali del servizio pubblico. A dare la notizia è una di loro, Claudia Andreatti, che in un'intervista rilasciata al settimanale Diva e Donna ha commentato così la decisione della nuova dirigenza: "Da una parte è un grande peccato perché le “signorine buonasera”, dagli anni ’50 ad oggi, hanno fatto la storia della nostra tv. Dall’altro per me, dopo 9 anni di questo lavoro, sarà un’opportunità di crescita. Ci hanno promesso una ricollocazione”.

La data di messa in onda degli ultimi annunci non è ancora stata comunicata, ma le "signorine" non dovrebbero più andare in onda già da giugno, visto che le ultime registrazioni sono previste per fine maggio.

Già nel 2003 la Rai aveva provato un'operazione "svecchiamento", sostituendo i volti storici ed iconici dei tre canali, con nuove annunciatrici che però non hanno mai fatto veramente breccia nel cuore dei telespettatori. Oltre alla Andreatti, di stanza a Rai 1 insieme a Elisa Silvestrin, a lasciare il loro ruolo ci sono la famosa Alessandra Canale su Rai 2 (che già nel 2003 aveva salutato il pubblico tra le lacrime e fu reintegrata nel 2010) e Dalila Pasquariello e Sarita Agnes Rossi su Rai 3.

Commenti

titina

Sab, 23/04/2016 - 18:37

tagliate, tagòliate e dimezzate il canone, dopo aver ridotto di parecchio gli stipendi esagerati di certe persone