Offese a Fedez sui social, il pm chiede l'archiviazione. Lui sbotta: "Il web un porto franco"

La Procura di Roma ha chiesto l'archiviazione della denuncia fatta da Fedez nei confronti di Daniela Martani, l'ex gieffina che, un anno fa, offese il rapper con un tweet. Il cantante, contrariato, ha replicato sui social

La Procura di Roma ha disposto l'archiviazione della denuncia fatta dal rapper Fedez contro l'ex gieffina Daniela Martani, per una frase offensiva che la donna scrisse su Twitter nei confronti del cantante circa un anno fa. La frase incriminata: "Idioti palloni gonfiati", non sarebbe punibile perchè detta sui social network che, secondo i pm (si legge nelle motivazioni): "Godono di una scarsa considerazione e credibilità, quindi non sono idonei a ledere la reputazione altrui".

La richiesta di archiviazione non è andata giù a Fedez che, nelle storie del suo account Instagram, si è prima detto deluso dalla vicenda e poi ha fatto alcune considerazioni su quanto pericolosa possa essere una sentenza di questo genere. "Secondo i Pm, siccome le offese sono state fatte su internet, queste non costituiscono reato. Cioè diffamare e calunniare le persone nella vita reale, sui giornali e in televisione ha un senso e va punito, ma se lo si fa su internet, secondo il pm, non è reato. Quindi da domani si potrebbe iniziare a insultare, bullizzare, offendere e calunniare chi si vuole perché internet diventa una sorta di Porto Franco, dove si possono sfogare gli istinti più bassi dell'essere umano", ha spiegato il rapper sui social.

Fedez, nel video Instagram, ha offerto ai suoi follower una chiave di lettura diversa dalla sua: "Questa cosa potrebbe riguardare ognuno di voi perché se mai dovesse essere emessa una sentenza di questo tipo, potrebbe fare giurisprudenza e quindi da domani si potrebbe calunniare chi si vuole su internet. Per la prima volta nella mia vita ho anche i giornali che mi danno ragione, quindi evento storico".

Commenti

manfredog

Gio, 24/10/2019 - 00:02

...quando faceva il dito medio a Salvini, invece, cos'era, un porto e un faccio quel che mi pare!? mg.