Panico a Londra per l'esplosione di un autobus, ma è solo la scena di un film

Pioggia di critiche per la produzione cinematografica e l'amministrazione comunale, accusate di non aver dato giuste indicazioni agli abitanti della zona

A Londra, sul Lambeth Bridge, improvvisamente esplode un autobus. Le fiamme si levano alte dal mezzo rosso, a due piani, simbolo della capitale inglese, mentre il fumo invade il cielo in un'inaspettata giornata di sole. Il panico e la confusione prendono il sopravvento tra i passanti e i testimoni della scena vengono investiti dalla paura di un possibile nuovo attentato terroristico.

L'episodio infatti ricalca in pieno l'attacco subito nel 2005, quando il 7 luglio una serie di esplosioni causate da attentatori suicidi colpirono il sistema di trasporti pubblici della capitale britannica durante l'ora di punta, mentre molte persone si recavano al lavoro.

Su internet e sui social network si cercano informazioni per capire cosa sta accadendo; in molti chiamano amici e parenti per rassicurazioni sulle condizioni di salute. Basta poco però per rendersi conto che quello che si sta vivendo è solo un brutto malinteso e che il ponte è stato isolato per girare la scena del prossimo film di Jackie Chan, in cui è prevista l'esplosione di un autobus.

L'esplosione controllata ovviamente era stata concordata dalla produzione cinematografica con l'amministrazione comunale, ma pare che non tutti aveva ricevuto l'informazione di quanto sarebbe accaduto in quella che doveva essere una tranquilla domenica mattina.

E così Facebook e Twitter sono stati presi d'assalto con fotografie e lamentele per l'accaduto. Tra i tanti a lamentarsi, anche la scrittrice Sophie Kinsella che ha pubblicato il seguente tweet: "Hey tipi del film, la prossima volta che decidete di far saltare in aria un autobus potete avvisare così i bambini al parco non vanno fuori di testa?"