Paolo Bonolis: "L'incidente a Ciao Darwin è stata una cosa terribile"

Il popolare conduttore ha firmato per altri due anni con Mediaset e si racconta a tutto tondo, ricordando anche la tragica caduta di un concorrente durante il programma che l'ha costretto alla paralisi

E' ufficiale. Paolo Bonolis alla fine resta a Mediaset, infatti il conduttore ha firmato un contratto per due anni. I rumors di un suo possibile ritorno in Rai, che si susseguono di anno in anno, per ora sono svaniti nel nulla. Di certo ci sarà ancora il preserale “Avanti un altro” e alcune prime serate, ancora da definire. Inoltre Bonolis andrà anche al prossimo Festival del cinema di Venezia (28 agosto-7 settembre) per presentare un documentario speciale intitolato “Il Dono”, sulla donazione del midollo osseo realizzato dall'Associazione Linfoamici. Infine in autunno uscirà un libro ricco di pensieri e aforismi.

Durante una lunga intervista al quotidiano La Repubblica il pensiero inevitabilmente va al 54enne romano Gabriele Marchetti, che il 17 aprile è rimasto paralizzato dopo una caduta dai rulli del Genodrome di "Ciao Darwin". Una vicenda delicatissima su cui vige il più stretto riserbo da parte della famiglia. C'è una inchiesta in corso per cercare di fare chiarezza su quanto è accaduto.

E' una cosa terribile, può succedere in qualsiasi contesto – ha spiegato Bonolis - ma è successo qui: ci siamo adoperati per tutto quanto necessario, parliamo con la famiglia, mi risulta anche qualche piccolo miglioramento. Ma c'è un problema: niente di tutto quello che facciamo può contrastare l'onda disumana di sciocchezze dette e scritte da chi vuole sfruttare questa cosa. Da un lato, una verità: dall'altro c'è una violenta narrazione iperbolica nella quale si insinuano i parassiti del sensazionalismo. Impossibili da contrastare”.

Segui già la nuova pagina pop de ilGiornale.it?

Commenti
Ritratto di Beppe58

Beppe58

Mer, 21/08/2019 - 23:28

Parole come sempre, fredde. Ricerca inutile di vocaboli ad effetto che possano mascherare il vuoto. Non si percepisce nemmeno un grammo di umana pietà. Solo calcolo da parte di un uomo abituato a misurare la realtà con il metro della propria smisurata, strapagata, vanità. Una curiosità: quale sarà il suo cachet per presentare "Il dono"? Bonolis non è tipo da regali.

Ritratto di Beppe58

Beppe58

Gio, 22/08/2019 - 08:52

Fredde parole di circostanza di un uomo cinico, con il cuore a portafoglio e un'anima di pietra.

Ritratto di Beppe58

Beppe58

Gio, 22/08/2019 - 09:29

Nessun commento?