Ecco cosa ha detto il principe Carlo quando ha saputo della morte di Lady D

Una biografia del 2005 rivela le presunte parole che il principe Carlo avrebbe detto subito dopo aver appreso della morte di Lady Diana sotto al tunnel dell’Alma, frasi cariche di sgomento per sé, per i figli e per la monarchia

La morte di Lady Diana sconvolse tutto il mondo e per anni si parlò e si scrisse della dinamica dell’incidente avvenuto il 31 agosto sotto il tunnel dell’Alma, di un presunto omicidio, di una altrettanto ipotizzata gravidanza della principessa del Galles, dei suoi ultimi amori. La reazione della royal family a questa morte è sempre stata presentata in netta contrapposizione alla popolarità di Lady D. e alla sua naturale inclinazione a immedesimarsi negli altri, comprendendone le sofferenze. Nel periodo immediatamente successivo al drammatico evento la regina Elisabetta, il principe Filippo e il principe Carlo furono additati come persone insensibili, perfino incuranti della sorte della donna che aveva condiviso gran parte della sua vita con loro. In realtà le cose non furono così semplici ed evidenti. Sembra che la reazione apparentemente algida della royal family facesse parte di una linea di condotta il cui scopo era proteggere i giovanissimi William e Harry.

Il principe Carlo in particolare è sempre rimasto sullo sfondo e la sua reazione personale all’incidente della ex moglie non ha avuto un’ampia risonanza mediatica. La biografa reale Penny Junor ritiene di aver scoperto quali furono le prime parole pronunciate dal principe di Galles dopo aver appreso la notizia della morte di Lady Diana. Queste frasi cariche di incredulità e di paura sono contenute, come ci segnala l’Express, nel libro della Junor “The Firm” (2005). In un primo momento le informazioni giunte alla royal family parlavano di una Diana gravemente ferita ma ancora viva. Agli attimi di concitazione seguì, purtroppo, la notizia della prematura scomparsa della principessa. Incredulo, l’erede al trono d’Inghilterra avrebbe detto: “Mi daranno la colpa, non è vero?” probabilmente riferendosi con una (facile) lungimiranza a possibili accuse dirette o indirette da parte dell’opinione pubblica, poi puntualmente arrivate. Il principe Carlo avrebbe poi aggiunto: “Il mondo sta diventando completamente matto, non è vero?”.

Alla sorpresa sarebbe seguito lo sgomento. Carlo e Diana si erano comunque amati, seppur per un breve periodo e avevano avuto due figli. Per l’erede al trono non fu facile accettare quella morte improvvisa e forse in un primo momento non seppe neanche cosa fare e magari fu assalito da un certo senso di colpa per il matrimonio fallito. Una volta realizzate le implicazioni che quel fatto triste avrebbe avuto sulla Corona, però, il principe di Galles avrebbe dichiarato: “Vedremo una reazione che non abbiamo mai visto prima e che potrebbe distruggere tutto. Potrebbe distruggere la monarchia”. Il suo segretario privato, Stephen Lamport, avrebbe replicato: “Sì, signore. Penso che potrebbe. Sarà molto difficile per sua madre, signore. Dovrà fare cose che potrebbe non voler fare o che non la faranno sentire a suo agio, ma se non le fa, sarà la fine”.

Quella notte il principe Carlo arrivò molto vicino alla verità, ma lui e sua madre non ne discussero. Pur stando a pochi passi di distanza i due non avrebbero cercato conforto l’uno nell’altra. Se così fosse questo potrebbe dirci molto sul loro rapporto in quei giorni e non solo. Circa una settimana dopo la regina avrebbe compiuto quei passi che mai avrebbe creduto di dover fare. Azioni che forse si sarebbe risparmiata, come tornare da Balmoral a Londra e partecipare pubblicamente al lutto di una intera nazione. Quei gesti le avrebbero consentito di tornare nelle grazie dei sudditi e di non perdere la corona che già le stava scivolando dalla testa.

Commenti

corivorivo

Gio, 05/12/2019 - 19:05

c'era una volta una vispa teresa che volle esser principessa per...sistemarsi! passano gli anni ma la vita di corte è noiosa. per fortuna ci sono tanti stallieri e maggiordomi ed autisti tutti molto carini e disponibili che le fanno la vita più lieve...ma la principessa resta triste a causa della povertà e della fame nel mondo. perciò si innamora di un povero miliardario musulmano che predica bene ma guida male...e buuumm! morale della favola. ma con tutti gli autisti sobri di corte, dovevi farti scorazzare da quell'ubriacone dell'autista del musulmano?!)

Klotz1960

Gio, 05/12/2019 - 21:08

Guardate che non gliene importa niente a nessuno delle gesta di una donna molto poco equilibrata e discreta che probabilmente ricattava la Corona inglese a suon di scandali.