"The Passenger" inizia il giro del mondo dall'Islanda

La prima uscita di The Passenger è dedicata all'Islanda

Sarà merito dell'eroica Nazionale di calcio, o dell'infatuazione collettiva per la letteratura boreale, sarà che un Paese senza esercito e costellato di ghiacciai fa simpatia a tutti, ma l'Islanda è forse la nazione più di moda in questi anni. Talmente di moda da essere assediata dai turisti che nella pur breve bella stagione si sommano ai 300mila abitanti dell'isola a un passo dal Circolo polare artico. Ha quindi gioco facile la casa editrice Iperborea - che al grande Nord ha consacrato la sua impresa - nel dedicare la prima uscita di The Passenger (pagg. 176, euro 18,50) all'Islanda.

Ma che cos'è The Passenger? Una bella rivista che si conserva come un libro, un volume pensato, come esplicita il sottotitolo, per esploratori del mondo. Uscite bimestrali, vendita in libreria, bella carta spessa, grafica pulita e un'ottima scelta fotografica: in questo caso tutte le immagini sono di una fotoreporter siberiana, Elena Chernyshova. The Passenger non è una guida di viaggio e non intende sostituirla: non ci sono segnalazioni di hotel e descrizioni di monumenti. Piuttosto un ottimo libro da portare con sé, come un amico bravo a narrare storie e aneddoti che tutti vorrebbero avere accanto nei Paesi in cui viaggiano. L'obiettivo è narrare un popolo con gli occhi di chi ne fa parte e sa scrivere abbastanza bene per raccontarlo. Ogni numero una dozzina di testi lunghi tra inchieste, reportage, racconti di scrittori che parlano del proprio Paese: un mix che rende The Passenger un compagno di viaggio perfetto per gli esploratori del mondo. Gli amici di questo numero sono Hallgrímur Helgason, ironico autore islandese che affronta i «contro» del boom turistico di questi anni, e il premio Nobel del '55 Haldór Laxness, che già 30 anni fa metteva in dubbio la sostenibilità delle centrali termoelettriche islandesi. Oltre a giornalisti che sanno essere interessanti anche quando raccontano la storia dell'edredone e dell'economia a esso legata. Si tratta di un grosso volatile artico, più simile a un pinguino che a un'anatra, di cui si commercializzano la preziosissime e calde piume, ambite dai super ricchi di mezzo mondo.

Il prossimo numero di The Passenger, in uscita a settembre, sarà dedicato ai Paesi Bassi. In calendario anche Argentina, Giappone e Portogallo.