Paura per George Clooney: Amal Alamuddin minacciata di morte

Amal Alamuddin, la moglie di George Clooney è stata minacciata di morte: l'attore intensifica la sicurezza

Non c'è pace per Amal Alamuddin, la moglie di George Clooney nonché noto avvocato libanese naturalizzata britannica; secondo il quotidiano britannico Metro è stata vittima di minacce di morte in seguito ad una delicata vicenda lavorativa.

La moglie di George è nota, oltre che per essere un'icona di stile, per il suo impegno nel sociale che la spingono ad accettare anche le cause più complicate; le minacce di queste ultime settimane, secondo gli inquirenti, avrebbero proprio a che fare con uno dei casi seguiti dalla stessa Amal Alamuddin. Da qualche tempo, la bella avvocatessa ha assunto la difesa dell'ex presidente delle Maldive Mohamed Nasheed che, lo scorso anno, è stato condannato a 13 anni di carcere con l'accusa di terrorismo. L'incarico assunto da Amal è stato criticato da molti, così il divo hollywoodiano Goerge Clooney , nonostante le dieci telecamere già installate, si è visto costretto ad aumentare la security intorno alla sua residenza britannica, nel Berkshire.

Paul Harrison, consigliere del distretto regionale South Oxfordshire, ne ha dato conferma al quotidiano Metro: "L’aumento della security non è stato pensato per lui, ma per lei. George pensa che in questo momento Amal si trovi in una situazione piuttosto delicata. Le minacce di morte che ha ricevuto a causa del suo lavoro sono molto ma molto serie”.

Il consigliere Harrison ha rivelato anche che Gerorge Clooney non riesce nascondere la sua preoccupazione per la moglie, temendo che chiunque possa fare del male ad Amal o, quantomeno, tentare di intimidirla. L'avvocatessa Alamuddin è considerata una donna formidabile, con una ricca esperienza in casi contenziosi, ma i rischi del suo lavoro non vanno sottovalutati: “La più grande paura di George è che possa succedere qualcosa ad Amal. Nessuno di loro vuole correre il rischio".