Quando la produzione è stile

A Milano «LP Fashion Studio» è la Mecca per chi ama il pellame

Carlotta M.L. Bucalossi

Si chiama «LP Fashion Studio». Si trova a Milano, in via Brisa. Ed è uno spazio unico. Raccoglie, espone e mette a disposizione di chiunque voglia studiarli, centinaia di campioni di pelle, sviluppati negli ultimi 30 anni dagli espositori di Lineapelle: la fiera di riferimento internazionale per tutto il settore, che si svolge a Milano due volte l'anno (la prossima edizione dal 4 al 6 ottobre). «LP Fashion Studio», dunque, si configura come un progetto di ampio respiro, non solo settoriale, ma anche culturale. È archivio fisico e digitale costantemente in progress, aggiornato ogni sei mesi con gli articoli esposti a Lineapelle, arrivato a «contenere» oltre 16.000 campioni: catalogati, corredati da una scheda tecnica, identificati da un codice attraverso il quale risalire in tempo reale alla loro «carta d'identità». Per chi lavora nel settore, per chi immagina e crea stile, perché vuole scoprire i corsi e i ricorsi, «LP Fashion Studio» è una library stilistica e di prodotto fondamentale. Lo visitano non solo le scuole, ma anche addetti ai lavori dell'industria della calzatura, della pelletteria, dell'abbigliamento, dell'arredamento. È un hub evolutivo che si pone l'obiettivo di innescare una condivisione attiva fra il know how della conceria italiana, le sue continue sperimentazioni e la creatività di stilisti e designer. Un luogo affascinante, dove lasciarsi emozionare dalla vastità dell'innovazione stilistica promossa dagli espositori di Lineapelle. Uno spazio dove la cultura del prodotto si affianca a quella dello stile, percorrendone la storia o lo sviluppo, come in un racconto senza fine e che, in modo continuo, si rinnova.