"Quereliamo Celentano ​per la mafia a Napoli"

L'ira dei napoletani finisce in querela: un'associazione pronta a portare Celentano in tribunale per come ha dipinto la Napoli del futuro nel suo Adrian

I riferimenti alla "Mafia International" che dominano la Napoli del futuro nel cartone Adrian, la serie animata di Adriano Celentano? Possono costare caro al Molleggiato.

Come racconta il portale Vesuviolive, infatti, è stata annunciata una querela per l'artista. "Abbiamo dato incarico ai nostri consulenti di scaricare e trascrivere i file e video della trasmissione di Canale 5 in cui per aumentare audience si è svolto un ingiustificabile spettacolo in danno dell’immagine di Napoli e dei napoletani", spiegano dall'associazione NoiConsumatori, "Civilmente e soprattutto in sede giudiziale tali gratuite e dannose offese amplificate dalla tv devono essere stigmatizzate e punite secondo legge se non si vuole trasformare la tv e lo spettacolo in un amplificatore di insulti e violenza verbale. Non si può parlare senza controllo e dare appellativi di mafia (cancro del mondo e non di Napoli) per proprio uso e profitto, ma purtroppo certe persone fanno informazione e business in questo modo e quindi preferiamo vederle solo in tribunale. Con il risarcimento danni e con i loro soldi, si spera accompagnati da scuse e pentimento quanto prima visto che sbagliare è umano ma perseverare è diabolico, si potranno realizzare tanti spettacoli iniziative sociali a tutela della vera arte della canzone e del cinema e anche dello sviluppo turistico di Napoli".

Commenti
Ritratto di adl

adl

Gio, 24/01/2019 - 11:17

Non ho visto il cartoon, ma a lume di naso non credo che ce l'avesse con i napoletani, penso piuttosto che volesse denunciare l'assenza dello STATO. Consiglierei comunque a Celentano la lettura di VIAGGIO IN ITALIA, di Goethe, il quale tra le altre cose lodava l'operosità dei napoletani. Saranno cambiati i tempi ???!!!!

jaguar

Gio, 24/01/2019 - 12:02

Hanno ragione, la scritta è sbagliata.

steacanessa

Gio, 24/01/2019 - 12:05

Di cosa si lamentano i napoletani? Napoli è già così.

Ritratto di Flex

Flex

Gio, 24/01/2019 - 12:28

Effettivamente potrebbe aver sbagliato "famiglia criminale" ma nella sostanza poco cambia, quanto ad aver infangato i Napoletani credo che ci abbiano pensato ampiamente da soli.

diesonne

Gio, 24/01/2019 - 12:29

diesonne la libertà di espressione non equivale al disprezzo di una comunità

diesonne

Gio, 24/01/2019 - 12:31

diesonne canale cinque sta diventando il megafone del crimine,in particole il tg5

Ritratto di bimbo

bimbo

Gio, 24/01/2019 - 12:50

Basta evitare di frequentarla, già molti si fingono egiziani..

tonipier

Gio, 24/01/2019 - 12:54

" QUESTO SFIGATO..... HA INFANGATO- NON SOLO I NAPOLETANI- MA TUTTA L'ITALIA"

scorpione2

Gio, 24/01/2019 - 13:29

e poi sfigato? lo hai sempre decantato, che fine hanno fatto le sue cassette? ti ricordi.

Ritratto di bimbo

bimbo

Gio, 24/01/2019 - 17:28

Caspita Celentano hai offeso un popolo di gentil uomini e poi chissà se ci sono dei veri napoletani oppure è gente di passaggio?

gpetricich

Gio, 24/01/2019 - 18:04

Hanno ragione i napoletani, a Napoli non c'è la mafia, ma la camorra. A parte tutto, coi soldi che eventualmente prenderanno non sarebbe meglio disinfestare gli ospedali dalle formiche, invece di destinarli ad ulteriori sceneggiate?