La regina Elisabetta cerca un organizzatore di viaggi reali

Buckingham Palace ha pubblicato un annuncio di lavoro su LinkedIn per aspiranti organizzatori di viaggi reali e la paga è molto interessante

La regina Elisabetta cerca un direttore di royal travel, cioè una persona che organizzi i viaggi della royal family, come rivela il magazine Grazia. Sull’annuncio pubblicato nel sito LinkedIn è scritto chiaramente che il prescelto dovrà fare attenzione a scegliere sempre voli “economici”” ed “efficienti”. Ai tabloid non è sfuggito il fatto che l’offerta di lavoro sia arrivata a pochi mesi dalla polemica che ha investito il principe Harry e Meghan Markle, accusati di spendere belle parole in favore dell’ambiente senza far seguire un esempio concreto e coerente. I duchi di Sussex sono stati criticati per aver utilizzato 4 voli privati durante la scorsa estate contribuendo, secondo i detrattori, all’inquinamento globale con le emissioni di carbonio. Inoltre il fatto che i jet li abbiano portati a Nizza e a Ibiza per le vacanze ha inasprito ancora di più il tono delle polemiche.

Il principe Harry si è difeso spiegando di aver optato per i aerei privati in modo da garantire la sicurezza della sua famiglia, aggiungendo di trascorrere il 99% del suo tempo su voli commerciali. Tuttavia la questione non si è mai “sgonfiata” del tutto. Ora la regina Elisabetta vorrebbe tentare di invertire la rotta, proponendo l’immagine di una royal family più attenta ai problemi ambientali. Per questo scopo persino i dettagli di un annuncio di lavoro e la scelta delle parole giuste per presentarlo sono fondamentali, soprattutto se si tratta di un incarico da royal travel. L’aspirante organizzatore di viaggi reali avrà il suo “quartier generale” a Londra, ma naturalmente sono previsti anche spostamenti all’estero. È necessario essere sempre reperibile e il contratto prevede 37.5 ore settimanali di lavoro. Stando alla proposta di lavoro apparsa su LinkedIn il candidato dovrà “guidare una piccola squadra nell’ufficio del Royal Travel e The Queen’s Helicopter Flight”.

L’annuncio prosegue spiegando che sarà richiesto un “supporto logistico alla famiglia reale, compreso il sostegno nelle attività di corte, alle visite di Stato e alla fornitura del servizio di viaggio del personale impiegato a palazzo”. Lo stipendio non è affatto male. Si tratta di 85mila sterline all’anno (100mila euro circa) e le candidature sono aperte fino al 20 dicembre. Il lavoro è di certo ambito, ma richiede anche una notevole responsabilità. I viaggi della royal family devono essere programmati secondo precise norme di sicurezza che mai come in questo momento è importantissimo seguire alla lettera. I royal tour sono organizzati secondo un equilibrio che deve tener conto tanto dell’incolumità dei reali, quanto del significato, dello scopo del viaggio e di ogni sua singola tappa. Il prescelto non dovrà solo sovrintendere a dei semplici spostamenti, ma organizzare con coerenza dei veri e propri eventi pubblici che rimarranno impressi nella storia dei Windsor e verranno ripresi dai giornali di tutto il mondo.

Commenti
Ritratto di scappato

scappato

Sab, 07/12/2019 - 16:07

Mandiamo Renzi?