Roberto Vecchioni offende i brianzoli: "Mobilieri foruncolosi"

Nel nuovo libro rinnega i luoghi natii, usando parole poco lusinghiere per descrivere i suoi ex allievi

"La vita che si ama - Storie di felicità" è il racconto della vita di Roberto Vecchioni uscito lo scorso aprile. Il libro (libretto, ha 160 pagine) si sviluppa sotto forma di ricordi rievocati dal cantautore: il legame con i quattro figli, il rapporto con la moglie e col padre, e il suo lavoro di professore. Forse non tutti sanno - infatti - che prima di arrivare alla fama nel mondo della musica, Vecchioni è stato professore alle scuole superiori. Nei capitoli dedicati al ricordo dell'insegnamento, particolarmente toccante è il racconto del primo giorno al liceo Beccaria di Milano. Di tutt'altro registro, tuttavia, è il modo in cui il cantautore bresciano descrive l'esperienza come professore all'Itc di Cesano Maderno negli anni Settanta.

"Io venivo da Cesano Maderno, dalla diossina, da una classe di figli di operai e mobilieri che vestivano male, parlavano male, si muovevano da far schifo, non si abbronzavano mai e collezionavano foruncoli", rievoca circa il periodo d'insegnamento nella cittadina lombarda. Inutile dire che i fan - e non - del posto (che hanno comprato il libro con la speranza che Vecchioni potesse ricordare con affetto il passato da professore nella zona) non sono rimasti per niente contenti della descrizione impietosa di cui si sono ritrovati oggetto. "Ha sbagliato, mi sono sentita profondamente offesa", ha detto una lettrice: "Dovrebbe scusarsi con i suoi ex studenti". Per adesso, nessun commento da parte di Vecchioni.

Commenti
Ritratto di hernando45

hernando45

Dom, 07/08/2016 - 19:39

Il Sig chiamami sempre amore!!!! Della serie VECCHIOCOMUNISTONI, CHE SA DDA FA PE CAMPÀ!!!!lol lol.

ziobeppe1951

Dom, 07/08/2016 - 19:43

Si certo che anche lui ha sempre vestito e veste ancora come un gagà...in quanto a muoversi fa solo schifo

yulbrynner

Dom, 07/08/2016 - 19:54

ecco un altro assist.. autrice Elisabetta rossi.. un articolo inutile, o meglio utile a coprire d'insulti un uomo di ideologia politica opposta, il buon senso e il rispetto lo stile la classe la signorilita' QUUI' NON ESISTONO... pregasi agli ignorantoni coprire d'insulti vecchioni

ILpiciul

Dom, 07/08/2016 - 20:08

Per fare un favore a degli amici ho dovuto sorbirmi un suo concerto. Una palla pesante, e poi ha parlato di politica. Mi ha fatti venire due kaki grossi come due testicoli. Noia infinita!

lorenzovan

Dom, 07/08/2016 - 20:26

yulbrunner...stai a pregare che?? questi hanno l'insulto incorporato di serie...la natura gli ha dato questo dono per compensare l'ignoranza abissale che li fa subito riconoscere....lololololol

lorenzovan

Dom, 07/08/2016 - 20:29

da ragazzo genovese..feci la conoscenza con un parente dei miei vicini di casa...un ragazzo di Meda...il ragazzotto pnsava di vivere nell'ombelico del mondo...a Meda...tra un magazzino di mobili e un altro...quell'estate ne prese di pesci in faccia...lolol...veri pesci genovesi..he he

Charly51

Dom, 07/08/2016 - 20:55

Nulla di nuovo, il personaggio ha sicuramente spessore artistico e forse lo è stato anche come insegnante. Stereotipo della sinistra radical chic,che vive sempre di ideali e di sogni ,senza mai farli atterrare. Scontato,stucchevole sessantottino. Chissà se da insegnante si prendeva a cuore le problematiche di ogni studente tirando fuori il meglio di loro. O, pensava alle canzonette, per spiccare il volo verso la notorietà e la ricchezza..

guardiano

Dom, 07/08/2016 - 20:56

Per prima cosa mi compiaccio che questo comunista non sia stato l'insegnante dei miei figli.

ILpiciul

Dom, 07/08/2016 - 21:25

Yul eccetera, La prego, io non La conosco, sia educato e rispetti quelli che la pensano nel modo giusto e non offenda. Si distingua per educazione, si affranchi dai companeros.

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Dom, 07/08/2016 - 21:40

Imbecilli di sinistra. Loro possono offendere, insultare: é il leggittimo diritto all'insulto. Una forma di libertá democratica. Non cambieranno mai.

angelovf

Dom, 07/08/2016 - 21:41

Ma ritirati non hai un bel aspetto altro che foruncolosi, sei un vecchio comunista avete distrutto la nostra terra.

venessia

Dom, 07/08/2016 - 21:44

a lè un pesaant inscì se dis a Cesan

angelovf

Dom, 07/08/2016 - 21:44

Ma guarda chi deve offendere le perdono, non si accorgono neanche che hanno il culo nella fossa, ecco il problema dell'uomo, pensa di essere eterno e non morire mai, mi fanno una grande pena.

Charly51

Dom, 07/08/2016 - 22:27

Cari compagni e beniamini di Vecchioni . Il vostro testimonial ha steccato questa volta o meglio stonato. In Brianza vi sono piccoli,medi e grandi imprenditori, mobilieri e non che con la loro, creatività, fantasia e capacità lavorativa hanno contribuito a creare ricchezza .Gente tosta che hanno prodotto fatti e non parole. Non per niente la Lombardia ,che comprende la Brianza ,e considerata la regione economicamente piu trainate dell'intero paese. dell'intero paese.

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Dom, 07/08/2016 - 22:32

Classista. Toccante ricordo del liceo e schifoso dell'istituto tecnico. Gli insegnanti son tutti così, odiano le medie e aspirano al liceo per incontrare i figlioli pianisti di raffinati dirigenti che pranzano al golf club...invece sono perlopiù pulciosi ignoranti senza pregi intellettivi.

claudioarmc

Dom, 07/08/2016 - 22:52

Colpito dalle parole di cotanto cervellone andrò a farmi una birretta con gli amici

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Lun, 08/08/2016 - 00:35

Nel vuoto della mente di questo povero strimpellatore da feste dell'Unità è rimasto solo un acido rancore contro la gente comune. Se la prende con la gente comune PUR DI CONTINUARE A INTERPRETARE IL PERSONAGGIO CHE SI DISTINGUE PERCHÉ È CONTRO. Che meschinità.

Ritratto di elkid

elkid

Lun, 08/08/2016 - 01:27

---------nessuno ha capito che vecchioni parlava di sè stesso---d'altronde è nato a carate ---un tiro di fionda da cesano--e del suo senso di inadeguatezza e provincialismo quando ha dovuto confrontarsi con i colleghi docenti del beccaria di milano--che è da sempre una delle scuole più prestigiose del nostro paese---

rokko

Lun, 08/08/2016 - 07:03

Ma qual è il problema? Se uno si sente insultato non acquisti il libro e buona notte

il corsaro nero

Lun, 08/08/2016 - 08:35

E pensare che questo bieco individuo sarebbe stato un professore! Poveri studenti!

123214

Lun, 08/08/2016 - 09:35

tipica spocchia di chi ama i salotti ricchi e radical chic e odia chi lavora e produce ricchezza...anche la sua di ricchezza. si preoccupi di chi è abbronzato ma non lavora e non produce.

Kamen

Lun, 08/08/2016 - 09:36

Il prof.Vecchioni è permaloso,d'altronde chi non lo è per qualche suo recondito motivo.Lui non si è ancora dimenticato,per esempio,di come i "foruncolosi" mobilieri consideravano,negli anni sessanta,i "terroni" (absit iniuria verbo).Il suo dna partenopeo ora si prende la rivincita.

Accademico

Lun, 08/08/2016 - 10:17

La furbata di un furbacchione, da tempo ormai sul viale del tramonto, messa in scena all'unico scopo di fare rumore e quindi cassa. Il canto non del cigno, ma il gracchio arrogante di un vecchio corvo sotto sembianze di gallinaccio in andropausa. Il testamento scortese, neppure olografo, di un "professore" del niente, tutt'altro che poeta. Uno pneumatico scoppiato che sceglie di esalare così l'ultimo respiro.

occhiotv

Lun, 08/08/2016 - 10:38

Prima di offendere gli altri, si guardi bene in casa sua!!!!!

giovauriem

Lun, 08/08/2016 - 11:00

bee !...siete tra di voi patani , dunque sbrigatevela da soli , ma se posso dare un parere , li c'è una X , diciamo 0 a 0 .

Beaufou

Lun, 08/08/2016 - 11:16

Be', dalla Brianza arrivavano anche gli ubriaconi saccenti, pare, oltre a quelli che si vestivano male, parlavano male eccetera... Ahahah.

Ritratto di bandog

bandog

Lun, 08/08/2016 - 11:25

yulbrinner a bellicapelli fammi capì:i buonisti comunistardi,pdioti e radical chic possono insultare tutti ma non viceversa???

Holmert

Lun, 08/08/2016 - 11:44

Ricordo che nella trasmissione cult di canale5,"scherzi a parte", una famiglia rom occupò abusivamente la villa al mare di proprietà di Vecchioni, grande sessant8ino e contestatore comunistardo. Una volta là, il comunistardo ,secondo le sue teorie marxiste,doveva essere contento che la famiglia dei senza tetto avesse trovato ospitalità nelle sue proprietà. Comunismo non vuol dire mettere in comune i beni di possesso? Invece a Vecchioni salì il sangue in testa e si incxzzò come un bufalo in calore. Questi la sanno lunga,sono i fessi che li seguono che ne fanno le spese,loro se la godono a spese degli utili idioti.

ambrogione

Lun, 08/08/2016 - 11:56

Il nostro vecchio immigrato napoletano ha tutta la pelata piena di cicatrici di trapianti di capelli mal riusciti. A vedersi sono moooolto peggio di qualche traccia di acne giovanile.

giovanni951

Lun, 08/08/2016 - 12:10

alle volta non lo capisco? vien da pensare che invecchia male.