Sanremo 2016: Nino Frassica e il singolo a fini benefici

Nino Frassica ha cantato "A mare si gioca" al Festival di Sanremo 2016: il singolo promuove un'iniziativa benefica a favore dei migranti in Italia e Siria

Ha incantato e fatto commuovere, ieri sera Nino Frassica al Festival di Sanremo 2016. Prima il siparietto comico: Carlo Conti ha realizzato un'intervista doppia tra il comico siciliano e Gabriel Garko. Frassica non solo ha ricordato al pubblico cosa significhi per l'attore la capacità di improvvisare, ma ha fatto anche molto ridere puntando su quello che appare uno dei punti deboli del collega delle fiction: il suo sex appeal.

Durante la sua ospitata, Frassica ha però anche cantato una canzone: si tratta di "A mare si gioca", che parla di migranti ed è scritta da Tony Canto. Sopra note delicate e squillanti che richiamano il folk mediterraneo e il sirtaki, Frassica parla di quello che un siciliano può vedere coi propri occhi quotidianamente, e il dolore che si può provare mettendosi nei panni dei bambini che nel Mediterraneo perdono la vita, com'è accaduto ad Aylan.

Il singolo ha anche fini benefici, dato che promuove la campagna "Bambini in Alto Mare" dell’associazione "Ai.Bi. Amici dei Bambini" impegnata in Italia e in Siria a sostenere i piccoli e le loro famiglie. “Ho sentito la canzone subito nelle mie corde - ha commentato Frassica - perché si racconta e si spiega un dramma con il grande potere della fantasia e del sorriso.

La canzone si propone di avvicinare i popoli e le generazioni: non ha importanza che si pensi alla Sicilia dove i migranti giungono o dalle coste della Turchia da cui intere famiglie partono e non sanno se arriveranno a destinazione. Il mare dovrebbe essere per i bimbi un luogo in cui giocare, ma il mare è diventato da molti anni qualcos'altro.