Sanremo 2016, la pagella di Carla Gozzi sugli abiti

Il Festival di Sanremo 2016 è partito ieri e già si parla di look, di canzoni e di conduttori: ecco i giudizi, alcuni anche decisamente severi, di Carla Gozzi su Facebook

Di tutto un po' sul palco dell'Ariston ieri, nella prima serata del Festival di Sanremo 2016. Abiti di tutti i tipi e di tutte le fogge, acconciature più monocordi e omogenee tra le donne, in gran parte vestiti tinta unita, seppur spiccava Laura Pausini in nero e rosa. Intanto l'esperta di moda Carla Gozzi ha pubblicato su Facebook la sua peculiare pagella, con una stoccata sia a uomini che a donne, intitolandola "I disastri di stile della prima serata".

In realtà, le parole di Gozzi non contengono solo critiche. "Sorprendentemente splendida e simpatica Virginia Raffaele nei panni di una svampita Ferilli - ha scritto sulle co-conduttrici di Sanremo - una superba Madalina Ghenea (e d'altronde non poteva essere diversamente) ha indossato abiti Alberta Ferretti". Tre gli outfit di Madalina Ghenea: il primo in tessuto animalier tigrato, il secondo nero con la scollatura coperta di splendide piume e il terzo argenteo e scintillante.

Carla Gozzi ha ampliato la sua critica non solo agli abiti: ha trovato le canzoni per lo più "lagnose" con l'eccezione delle esibizioni di Laura Pausini ed Elton John - tra l'altro in un abito molto più sobrio del solito - mentre parole aspre sono state usate per Gabriel Garko, colpevole a suo avviso di essere ricorso al gobbo in maniera troppo evidente.

Critiche a valanga su Arisa "con il maglione della nonna trasparente, il sottogonna più lungo di 30 cm" e su Deborah Iurato "con abito da vedova allegra realizzato con i tendoni dell’Ariston". Il volto di Real Time ha infine apprezzato l'esibizione spumeggiante del giovane Rocco Hunt. Quali saranno i suoi giudizi dopo la seconda puntata di stasera?