Gabbani vince il Festival di Sanremo

Con il brano Occidentali’s karma, Gabbani è il vincitore del 67esimo Festival. Seconda Mannoia, terzo Ermal Meta

Francesco Gabbani è il trionfatore del 67esimo Festival di Sanremo con il brano Occidentali's Karma. Il brano ha ricevuto pure il premio TimMusic, il riconoscimento per il brano più ascoltato in streaming, tra quelli finalisti nella giornata di sabato 11 febbraio, sull'App TIMmusic. Per la prima volta quindi lo streaming musicale riceve un riconoscimento ufficiale nella storia del Festival della Canzone Italiana.

"Non avrei mai immaginato di trovarmi sul podio con Fiorella Mannoia", ha detto Gabbani poco prima di essere proclamato vincitore del festival. Al secondo posto si è piazzata Fiorella Mannoia con "Che sia benedetta", terzo Ermal Meta con "Vietato morire". Ecco il resto della classifica dal quarto al sedicesimo posto: Michele Bravi, Paola Turci, Sergio Sylvestre, Fabrizio Moro, Elodie, Bianca Atzei, Samuel, Michele Zarrillo, Lodovica Comello, Marco Masini, Chiara, Alessio Bernabei, Clementino.

Una vittoria a sorpresa quella di Gabbani che ha sconvolto tutti i pronostici. Il cantautore che l'anno scorso aveva vinto fra le Nuove proposte con Amen, quest'anno passa fra i "grandi" e trionfa anche lì, sbaragliando la concorrenza di Ermal Meta e addirittura della grande favorita Fiorella Mannoia. Ma è tutto il podio a stupire: da una parte un'interprete straordinaria con quasi 50 anni di carriera sulle spalle, dall'altra due giovani cantautori che al grande pubblico sono conosciuti solo da un anno. Come già era apparso evidente ieri con l'eliminazione di 'big' come Gigi D'Alessio, Al Bano e Ron, a Sanremo tanti veterani sono stati rottamati per lasciare la strada libera a nuovi artisti. Al di là di Gabbani, i vincitori morali del Festival sono due: Carlo Conti e Maria De Filippi. Anche questa sera hanno duettato in maniera armoniosa come fratelli, come dicono loro. Il direttore artistico del Festival chiude stasera un fortunatissimo ciclo di tre anni alla conduzione con ascolti record e lascia un grande vuoto a Sanremo. Ancora non si sa come e da chi verrà colmato, ma sicuramente da domani in Rai avranno una bella gatta da pelare nella scelta dell'erede di Conti. Stasera fra gli ospiti ad emozionare è stato Zucchero, con il suo omaggio a Luciano Pavarotti: un duetto virtuale in video sulle note di 'Misererè che ha riconciliato Fornaciari con un Festival che più di 30 anni fa aveva lasciato amareggiato e deluso e con cui oggi ha finalmente fatto pace. Sul palco dell'Ariston anche il giovane Alvaro Soler con i suoi tre successi 'El misto sol', 'Sofià e 'Animal'. Per la parte comica, Maurizio Crozza ha deciso di salire sul palco dell'Ariston invece di collegarsi in video e con il suo Antonio Razzi ha divertito la platea. Ma un punto in più va a Geppi Cucciari che dopo aver interagito in maniera esilarante con Maria De Filippi e Carlo Conti, ha cambiato registro e si è fatta seria: "Bisogna fare domande", siamo in un Paese "in cui non trova risposta la domanda 'cosa è accaduto a Regenì?". E poi parla delle donne, schierandosi dalla parte di Virginia Raggi dopo i titoli sessisti dei giornali negli ultimi giorni: "Je suis patata bollente".

Commenti

Una-mattina-mi-...

Sab, 11/02/2017 - 23:00

L'unica cosa interessante sarebbe scoprire se nel ridicolo cappello di Zucchero si nasconda un coniglio

m.nanni

Dom, 12/02/2017 - 01:54

con la batata bollente si sta costituendo una strano squadrismo vocale che vuole imbavagliare i giornali alternativi alla sinistra e ricostruire il volto assai deturpato del Pd, bastonato al recente referendum. la Cucciari doveva prendersela con il suo ex marito per come l'ha definita, non con Feltri che ha fatto il suo dovere di cronista. peccato che si è dimenticata del dileggio della Argento contro la Meloni.

curatola

Dom, 12/02/2017 - 05:08

strano che una militante senior rossa non abbia vinto ,Come mai ? forse anche Gabbani milita fra i rossi.

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Dom, 12/02/2017 - 05:16

Ma chi se ne frega !

Lucaferro

Dom, 12/02/2017 - 07:53

Che ci faceva quel poveraccio di Crozza: ce ne sono diversi di sedicenti comici ed imitatori molto ma molto meglio. Certo non hanno in tasca la tessera del PD, ed a quel festival pullulano quelle tessere

Ritratto di ..AmericaFirst..

..AmericaFirst..

Dom, 12/02/2017 - 09:02

ieri nove milioni di pdioti incollati a vedere san scemo su mafiorai

8

Dom, 12/02/2017 - 09:25

L'Italia era in attesa di una canzonetta per sentirsi dire che "stiamo uscendo dal periodo più cupo e che c'è un sempre maggiore bisogno di energia e ottimismo" ?

un_infiltrato

Dom, 12/02/2017 - 09:29

Vince senza meriti canori e in assenza di canzone. Vince il suo look, a dimostrazione del livello culturale di chi lo ha votato: un "successo" che durerà da natale a santostefano. Fiorella m'annoia da sempre e la sua voce si è fatta da maschio. Tra gli ospiti, zucchero il più ridicolo. Il comico crozza, in ribasso, manda frecciate colte da pochi al dg rai e si arrampica al solito senatore, senza tenere conto che l'originale fa ridere molto di più della sua imitazione. Tra i sanremosauri trombati, un d'alessio bollito con un albano sfiatato. Supponente come al solito de filippi, semideponente il conti. Che noia, che barba,che noia. Finalmente è finita. Soldi pubblici buttati al vento, un insulto alla povertà.

un_infiltrato

Dom, 12/02/2017 - 09:34

Festival di Sanremo? Onore al merito, ha vinto la simpatia del ballerino di tim.

Ritratto di Elvissso

Elvissso

Dom, 12/02/2017 - 09:41

Pippo non lo sa,ma quando passa, ride tutta la città,a ridateci Orietta Berti!!!!!

Ritratto di libertà o cara

libertà o cara

Dom, 12/02/2017 - 09:52

Se questa è una notizia da prima pagina ... l'Italia è proprio al disastro totale! ... Libertà o cara

Ritratto di mbferno

mbferno

Dom, 12/02/2017 - 09:53

Se Dio vuole anche quest'anno questa pagliacciata sponsorizzata dalle milizie ROSSE targate RAI è giunta al termine.AHHHHHHHH

vittoriomazzucato

Dom, 12/02/2017 - 09:53

SsSS Sono Luca. La canzone della Mannoia non aveva la musica per vincere e se a votare fosse stata l'intellighenzia allora la Mannoia-PCI-PDS-DS-PD avrebbe vinto, invece no. Anche per i Kompagni non tutte le ciambelle escono con il buco. GRAZIE.

rokko

Dom, 12/02/2017 - 09:53

curatola fossi in te mi farei vedere da uno bravo. Non si può guardare il mondo sempre attraverso le lenti della politica, significa essere malati dentro. Forse, è grazie alla marea di persone come te che i nostri politici discettano di tutto e sono ovunque, ma si guardano bene dal fare quello che dovrebbero e dallo stare dove dovrebbero.

Ritratto di CaptainHaddock

CaptainHaddock

Dom, 12/02/2017 - 10:00

L'enfasi mediatica abilmente pilotata da raitibbù insiste a dipingere il festival come evento epocale, tanto che il patetico Gianni Ippoliti si domanda cosa facessero la metà degli Italiani (booom!) che non hanno seguito la kermesse. Trattasi più propriamente di evento letale, dove nani e ballerine, busti, mezzi busti e mezze pippe cavalcano il loro quarto d'ora di celebrità, se la cantano e se la suonano amabilmente. Da domani sarà silenzio, per fortuna...

Ritratto di bgtony

bgtony

Dom, 12/02/2017 - 10:01

L'unico vero vincitore e' il ridicolo olivastro Conti con il suo stipendio.......e io pago!

il sorpasso

Dom, 12/02/2017 - 10:29

Certamente è un rosso anche lui in ogni caso la sua canzone fa schifo!

vittoriomazzucato

Dom, 12/02/2017 - 10:36

Sono ancora Luca. La Mannoia è del PCI, anche se ora si sigla con PD, e alla premiazione era sorridente, ma in realtà mica tanto perché al dopo Festival condotto da Savino non si è fatta vedere. E quelli della trasmissione lo sapevano perché è stata proprio ignorata e mai nominata. Scusate e GRAZIE. P.S. Per correttezza di il tutto Festival ho seguito solo la premiazione, perché mi aspettavo la vittoria della Mannoia. Invece il voto popolare ha scombinato le previsioni del PCI-PDS-DS-PD cosa non possibile per il Nobel a Fo e l'Oscar di Benigni.

giosafat

Dom, 12/02/2017 - 11:04

Ops, c'è stato un festival?

Ritratto di massacrato

massacrato

Dom, 12/02/2017 - 11:17

Sanremo... dove? Gabbani... chi?

martinsvensk

Dom, 12/02/2017 - 11:47

Veramente i miei gusti musicali sono invecchiati quasi preistorici. A me piacciono le canzoni leggere d'amore, orecchiabili e gradevoli come quella di Bianca Atzei, ragazza fresca e piacevole. Solo mi chiedo come canzoni come quella vincente possano essere esportate fuori d'Italia.

Libero 38

Dom, 12/02/2017 - 11:55

Chi n'e' uscito umiliata dal festival della vergogna e' la spavalda kompagna mannoia.Gli italiani con il loro voto dopo aver umiliato lo scorso 4 dicembre il giulare di rignano,ieri notte hanno umiliato la kompagna mannoia.

Ritratto di libertà o cara

libertà o cara

Dom, 12/02/2017 - 14:22

x rokko gentile signore Marinetti asserì: l'arte deve serie alla rivoluzione! ... Libertà o cara