Scontro Feltri-Parenzo a "La Zanzara": "Mi hai rotto..."

Scintille in radio tra Feltri e Parenzo. Al centro del dibattito il tema del razzismo. Poi partono gli insulti

Scintille a La Zanzara tra Vittorio Feltri e David Parenzo. Nel corso dell'ultima puntata il tema al centro del dibattito è quello del razzismo. Feltri parte subito in quarta: "Io razzista? Ma se ho appena assunto una governante nella mia nuova casa di Milano che è un’africana. Nera”. Parenzo lo punge: "E allora? C’erano anche quelli che lavoravano nelle piantagioni di cotone?”. A questo punto Feltri perde le staffe e va all'attacco di Parenzo in modo netto: "Stai zitto un attimo, imbecille. Scusa, c’è una signora che cerca un posto di lavoro ed io l’ho presa. Ma come rompe i coglioni Parenzo. Si potrebbe dire, Mens nana in corpore nano”. Il conduttore non demorde e lo punge ancora: "Come chiamerai la tua donna di servizio, nera o negra?". Feltri ribatte colpo su colpo: "Ma perché devo chiamarla negra? Si chiama Faitou, perché devo chiamarla negra? E poi per me nera o negra è la stessa cosa". Parenzo incassa il colpo e rilancia: "Se la chiamassi negra, nei suoi panni sputerei dentro l’acqua che ti porta, aggiunge Parenzo". Qui si scatena il caos. Feltri dà il via ad una raffica di insulti: "Parenzo, imbecille, tu non sai un cazzo. Io metto giù perché questo mi infastidisce. Tu sei negro nel cervello. Parenzo, tu sputeresti nel bicchiere perché sei un cafone. Nell’animo. Sei veramente un pezzo di merda". L'ennesimo scontro tra i due che tra tv e radio si beccano ormai da parecchi anni...