Lo sfogo del figlio di Celentano: "Io emarginato perché cristiano"

Giacomo Celentano, figlio di Adriano, fa lo scrittore e il cantautore: intervistato da Storie Italiano ha raccontato della sua difficoltà di trovare lavoro

"Sono anni che, a causa del mio percorso di fede, io sono bandito dai mass media ufficiali. Quando devo portare a far ascoltare un mio brano musicale, perché sono anche un cantautore, ad una casa discografica, mi scartano. Un credente che fa questo mestiere pubblico va controcorrente quasi sempre". Un duro sfogo, firmato Giacomo Celentano.

Già, il secondogenito di Adriano Celentano e Claudia Mori si è raccontato in televisione, ospite di Storie Italiane su Rai Uno: durante la chiacchierata in trasmissione, il 52enne figlio d'arte ha spiegato della sua difficoltà a trovare lavoro, lui che è cantautore e scrittore. Insomma, un'artista anche lui.

Ecco, dunque, le sue parole sul piccolo schermo della rete ammiraglia Rai: "In questi anni ho avuto difficoltà a promuovere quello che faccio. Soprattutto tra gli addetti ai lavori. E non c'entra il mio cognome. Nonostante le difficoltà, vado avanti con i miei lavori. È il Vangelo che me lo chiede".

Inoltre, Giacomo Celentano ha parlato della castità prima del matrimonio con Katia, con la quale ha messo al mondo Samuele: "Mi ha trasmesso la sua fede. Dopo un anno di amicizia ci siamo innamorati e fidanzati, abbiamo deciso di rispettare questo valore della castità prematrimoniale".

Commenti
Ritratto di scimmietta

scimmietta

Mer, 13/03/2019 - 18:30

Ha provato a rivolgersi al "Clan"?

sparviero51

Mer, 13/03/2019 - 19:18

MAHHH !!!

akamai66

Mer, 13/03/2019 - 19:48

Vaglielo a dire al molleggiato che ha sempre sponsorizzato l'altra sponda!

cecco61

Mer, 13/03/2019 - 20:08

Consolati e fattene una ragione, secondo la Cirinnà fai una "vita de mxxxa".

wrights

Mer, 13/03/2019 - 20:10

Cavolo, io non sapevo nemmeno che Celentano avesse un figlio, ma cosa aspetta a mandare aff...lo Salvini. Capisco che la sua religione gli impone di non dire cavolate, ma purtroppo per mangiare, almeno dica di aprire i porti, faccia una canzone pro immigrati. Insomma segua i suggerimenti del papa, quantomeno costituisca una onlus.

corivorivo

Mer, 13/03/2019 - 20:26

tale padre, tale figlio, tale e quale sfiga

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Mer, 13/03/2019 - 20:32

Ma neanche questo è normale??

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Mer, 13/03/2019 - 21:08

Quel tamarro di tuo padre da sempre simpatizza per quella ciurmaglia che ti boicotta. Forse non se n'é accorto. Diglielo. Digli che scenda dalla nube del conformismo politically correct.

elpaso21

Gio, 14/03/2019 - 08:02

"sono bandito dai mass media ufficiali": e chissene frega.

Ritratto di pensionato.stufo

pensionato.stufo

Gio, 14/03/2019 - 09:03

Ma provare a lavorare ?

Ritratto di pensionato.stufo

pensionato.stufo

Gio, 14/03/2019 - 09:10

Provare con lavori veri ?

occhiotv

Gio, 14/03/2019 - 10:12

guarda che già per quello che dici, dimostri quello che vali.Esere un buon scrittore, un buon cantante, devi dimostrarlo con la qualità, cosa c'entra la cristianità? Tu hai solo "la presunzione" di saper cantare o scrivere, solo per il fatto di chiamarti Celentano. Ascolta me lascia perdere fai qualche altra attività, i soldi paterni ti permettono di entrare in qualcosa d'altro e vivi una vita serena senza dire cavolate. Non tutti possiamo volare........