Lo "scippo" del satellite alla Rai: i David di Donatello in onda su Sky

Sarà una produzione di livello internazionale, realizzata per Sky da Magnolia, e andrà in onda il 18 aprile

I David di Donatello compiono 60 anni, lasciano la Rai e approdano su Sky. Contenuti speciali, approfondimenti e una programmazione dedicata: si annuncia un evento editoriale a 360 gradi, e per la prima volta sarà Sky a produrre e mandare in onda in prima serata Sky Cinema e su TV8 (canale 8 DTT) il 18 aprile la cerimonia di assegnazione promossa dall'Accademia del Cinema Italiano, presieduta da Gian Luigi Rondi, e sotto l'Alto Patronato del Presidente della Repubblica, con il contributo del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo - Direzione Generale per il Cinema, d'intesa con Roma Capitale e gli enti promotori AGIS e ANICA.

Sarà una produzione di livello internazionale, realizzata per Sky da Magnolia, nella quale il rinnovamento della formula televisiva e dell'estetica dello show si coniugheranno con l'attenzione e il rispetto per l'unicità e la specificità del cinema italiano. I film, i protagonisti e i mestieri della nostra cinematografia saranno al centro della cerimonia, che si ispirerà ai grandi show internazionali.

"L'accordo tra l'Accademia del Cinema Italiano e Sky, in occasione dei sessant'anni dei Premi David di Donatello - ha dichiarato Gian Luigi Rondi - prevede, oltre alla serata di premiazione del prossimo 18 aprile, una serie di manifestazioni celebrative che avranno l'obiettivo di fare il punto sul cinema italiano di oggi, in modo da diffonderne tutti gli aspetti creativi e produttivi e per avvicinarlo sempre più favorevolmente alle attese del suo pubblico". Da Rondi arrivano parole di ringraziamento personale e anome dell'Accademia nei confronti della Rai, "per la lunga, costruttiva collaborazione di tutti questi anni che ha potuto conferire ai Premi David quella visibilità che li ha felicemente imposti sia in Italia sia all'estero".

Commenti

cgf

Sab, 27/02/2016 - 17:48

e per cosa si paga il canone? per il festival della patata.

linoalo1

Sab, 27/02/2016 - 18:19

Fosse solo ullo,non credo proprio che gli Italiani che psgano il Canone TV,piangeranno!!Sono,piuttosto,le dirette a cui eravamo abituati a mancarci,malgrado il pagamento forzato del Canone!!!Formula 1 ed altreventi sportivi importanti,ormai,sono solo a pagamento su altri canali non RAI!!!Quindi,perchè pagare il anone RAI,se qello che mi interessa è su un altro Canale a Paamento???Ho reso l'idea????

FRANZJOSEFVONOS...

Sab, 27/02/2016 - 19:10

PAGHIAMO IL CANONE PER SENTIRE LE CxxxxxE DEI RAI 3 E ALTRI NON BRAVI COMICI O PERSONAGGI DELLO SPETTACOLO PERCHE' SI DICHIARANO SINISTRI.