Spider-Man, scoppia la polemica per la statua in Nebraska: "È satanica"

Parte di un progetto di arte pubblica chiamato “Serving Hands Lincoln”, la scultura dedicata a Spider-Man è stata bollata come “anti-Cristiana” e “demoniaca”

Mentre Spider-Man: Far from Home è nelle sale di tutto il mondo (e ha già incassato la bellezza di 864 milioni di dollari, fonte Box Office Mojo), un altro Spider-Man sta tenendo banco negli Stati Uniti. Si tratta di una statua che è finita al centro delle polemiche per un curioso equivoco. Campus Life, associazione che opera in Nebraska come parte della no-profit Youth for Christ, ha lanciato un progetto di arte pubblica chiamato “Serving Hands Lincoln”.

Lo scopo dell’evento è semplice: installare circa 50 opere ispirate a mani famose all’interno di alcune zone simboliche di Lincoln, per rendere luoghi come lo zoo, le scuole o la piazza del municipio una galleria a cielo aperto. Peccato che, accompagnando il figlio al parco, una donna sia rimasta scioccata dalla statua dedicata all’Uomo Ragno. Secondo la signora, le mani di Spider-Man scolpite nel classico gesto intento a sparare le ragnatele sarebbero un inno a Satana.

La statua di Spider-Man è un “crimine contro la Chiesa”

Leirion Gaylor Baird, il sindaco di Lincoln, ha ricevuto una denuncia via mail. “Quella scultura – si legge nel testo – ha due mani aperte, dipinte di rosso e di nero, che formano le corna del diavolo: è un crimine contro la Chiesa. Tutto ciò è anti-cristiano e demoniaco, oltre che completamente inappropriato e offensivo da collocare di fronte allo zoo dei bambini e ai giardini visitati da molti giovani”.

L’autore dell’opera si chiama Ian Anthony Laing e il suo obiettivo era semplicemente quello di rendere omaggio al suo supereroe preferito. È dovuta intervenire Lin Quenzer, una funzionaria comunale, per scongiurare una denuncia ufficiale per “crimine d’odio contro il cristianesimo”. “Campus Life – ha spiegato la Quenzer alla CNNha scelto come tema le mani per rappresentare la sua missione al servizio della comunità e per raggiungere gli adolescenti che vivono in contesti difficili”.

La scultura – ha aggiunto Matt Schulte, il direttore esecutivo dell’organizzazione – non è assolutamente legata al diavolo. Ha chiaramente un intento infantile e molto giocoso”. Nonostante le polemiche, l’opera dedicata a Spider-Man non è stata rimossa e ad ottobre verrà messa all’asta per raccogliere fondi in favore di Campus Life. Youth for Christ ha poi precisato via social che le visite alle installazioni continuano, raccogliendo soprattutto l’entusiasmo dei più piccoli.