La storia di Irina Shayk: la Cenerentola di Hollywood più chiacchierata del momento

L'ufficializzazione della fine della relazione tra la super modella e l'attore Bradley Cooper ha acceso ancora di più gli animi dei Little Monsters, i fan di Lady Gaga, che la vorrebbero insieme all'attore. Irina Shayk non è solo un tassello di questa storia, ma merita il ruolo della protagonista

Irina Shayk è tornata single da poco, ma continua a non trovare la calma che un momento così delicato richiederebbe. Non basta il dolore per la separazione dal padre di sua figlia, Bradley Cooper, ma deve anche sopportare le continue speranze dei fan di Lady Gaga, che la considerano “di troppo” in questa storia. Ma lei, invece, in questa favola è una protagonista, una Cenerentola moderna, nata povera e diventata principessa.

Irina Valer'evna Šajchlislamova, questo è il suo vero nome, è nata nel 1986 da un’insegnate di musica e da un minatore di carbone tataro di religione musulmana. È cresciuta nel villaggio russo di Yemanzhelinsk. Un posto che le è sempre stato stretto. “ll mio destino era lasciare la città natale”, ha detto la super modella in una delle rare interviste che ha rilasciato in passato. Sì, perché le vere principesse non amano parlare di sé e cercano di stare il più lontano possibile dal gossip.

Fin da bambina ha “costruito” le ali con cui volare via una volta diventata grande. Suonava il pianoforte, era appassionata di giornalismo. E invece, all’età di 14 anni si è ritrovata a coltivare l’orto di casa per aiutare la madre, rimasta vedova. La famiglia di Irina Shayk è finita in uno stato di povertà assoluta: nonostante gli aiuti da parte della nonna paterna, la mamma ha dovuto fare due lavori per molto tempo. E così la nostra Cenerentola è dovuta tornare con i piedi per terra.

Finita la scuola superiore, Irina Shayk e sua sorella maggiore si trasferiscono a Čeljabinsk, dove la modella ha iniziato a studiare marketing al Collegio Economico. Ma non era questo il suo destino e dopo poco si è iscritta nella scuola per estetiste, dove era già entrata la sorella.

Proprio qui sarebbe stata notata da degli agenti e avrebbe iniziato la sua carriera di modella, prima in Russia, poi a Parigi, Milano e Londra. “Non avevo idea di che cosa significasse sfilare. Non parlavo inglese, volevo solo mandare un po’ di soldi ai miei”, ha raccontato Irina Shayk. Viveva con 40 euro a settimana e con la consapevolezza che nulla nella vita fosse “facile” o “scontato”.

Inizialmente non riusciva nemmeno a lavorare in America: non le concedevano il visto perché il padre era di origini Tatar. Dopo poco, invece, Hollywood non ha potuto fare a meno di lei. Irina Shayk è diventata il volto di campagne pubblicitarie, la musa di alcuni stilisti, la donna di uomini importanti, come Cristiano Ronaldo, con cui è stata legata dal 2010 al 2015, e Bradley Cooper.

Ma si sa, le vere principesse raramente hanno una vita amorosa felice, vedi la regina Soraya. E Irina Shayk, con la sua valigia di vestiti e ricordi e una figlia, non è altro che l’eccezione che conferma la regola.