Taylor Mega: "Si festeggia l'8 marzo e poi saremmo delle prostitute?"

Taylor Mega si abbandona ad un lungo sfogo via social, dopo l'acceso scontro con Giampiero Mughini a Live-Non è la D'Urso

Nel noto salottino di Barbara D'Urso, a Live-Non è la D'Urso si era registrato l'acceso scontro tra Giampiero Mughini e Taylor Mega, a margine del contenuto di una lettera scritta dal noto giornalista, opinionista e volto televisivo sul conto della categoria degli influencer. Nello specifico lo stimato intellettuale Mughini aveva riportato un parallelo tra le influencer dell'era digitale che viviamo e le pin-up delle cover più attizzanti sui giornali di un tempo. La riflessione rilasciata per iscritto da Mughini, nella lettera pubblicata dal sito "Dagospia", ha letteralmente diviso la rete a metà, da una parte c'è chi ritiene che Mughini abbia espresso semplicemente la realtà dei fatti, ovvero che vi è una categoria di donne intenta esclusivamente a condividere online foto in cui figura la propria immagine, dall'altra vi sono i follower di Taylor Mega che sostengono la posizione dell'influencer.

Taylor Mega non ci sta

Secondo il punto di vista espresso da Giampiero Mughini il ruolo dell'influencer di oggi consisterebbe banalmente nell'attizzare, provocare sessualmente il popolo della rete, mediante la pubblicazione di foto osé, post fetish e non rilevanti. Un costrutto, quello formulato da Mughini attorno all'appellativo "puttanelle", che Giampiero non ha rinnegato e non ha neanche minimamente ritirato dinanzi alla richiesta avanzatagli da parte della conduttrice Barbara D'Urso di scusarsi con Taylor Mega.

"Perché voi influencer non promuovete mai un libro, un po’ di teatro e cultura, ma sempre le stesse cose? Non ho usato quella parola come definizione nei suoi confronti, ma l’ho usata in riferimento ad un parametro femminile: Dov'è quest'influenza? Nei libri che leggiamo? Negli abiti che indossiamo? No, è semplicemente attizzare", chiosa in studio Giampiero Mughini a sua difesa. Ed ecco che subito arriva la risposta di Taylor: "Non ti sei informato abbastanza, io una linea di bikini, il tuo articolo sulle influencer non è stato ripreso da nessuno. Della mia replica ne hanno parlato tutti".

A seguito dell'acceso scontro registratosi a Live-Non è la D'Urso, Taylor Mega ha voluto sfogarsi con i suoi follower, rilasciando alcune considerazioni personali sul ruolo che assume la donna nel mondo di oggi e sulle dichiarazioni riportate da Giampiero Mughini dopo l'8 Marzo, la giornata della donna così come viene riconosciuta a livello internazionale: "Questo è per NOI DONNE. Festeggiare e farsi festeggiare l’8 Marzo e poi accettare che ci cataloghino come “puttanelle”? NO, GRAZIE. Come possiamo pretendere libertà se accettiamo e tolleriamo chi ci attacca per come siamo o, ancora peggio, per come ci mostriamo? L’espressione di quello che siamo senza avere paura di chi abbiamo di fronte è la massima manifestazione della nostra libertà. Io non cedo il passo a o per chi ha da ridire solo perché non gli andiamo a genio. Io alzo la voce! E tu?"

Segui già la nuova pagina di gossip de ilGiornale.it su Facebook?