Tippi Hedren: "Hitchock mi ha molestato in ogni modo"

Alfred Hitchcock con Anna MAssey

La rivelazione non è nuova ma fa sempre effetto. «Hitchcock aveva sviluppato nei miei confronti una sorta di ossessione». È quanto svela l'attrice Tippi Hedren - nel suo libro Tippi: A Memoir. Secondo l'attrice, che ha recitato in Gli Uccelli e Marnie, il regista avrebbe tentato nei suoi confronti diversi assalti sessuali, Diversi gli episodi citati dalla Hedren, che ha 86 anni. Ad esempio, il tentato approccio del regista in limousine per strapparle un bacio: «Riuscii a divincolarmi - racconta - e ad allontanarmi dall'auto». Un'esperienza negativa che l'ha fortemente segnata: «Fu un momento veramente ma veramente terribile». La Hedren inoltra ricorda anche un altro avvenimento speciale, avvenuto durante Gli Uccelli, quando il regista avrebbe dovuto utilizzare bestie meccaniche e invece, per farle un dispetto, utilizzò veri volatili: «È stato crudele, brutale, implacabile». Durante la lavorazione della stessa pellicola, ricorda ancora la Hedren, Hitchcock avrebbe inoltre ordinato al resto del cast di «non parlare» con lei.

I soprusi continuarono sul set di Marnie, dove Tippi Hendren spiega che Hitchcock avrebbe avuto addirittura una «porta segreta» che collegava la sua stanza allo spogliatoio dell'attrice: «Era perverso e sessualmente ossessionato. Più gli resistevo, più diventava aggressivo». La difficile esperienza di Tippi Hedren sui set ispirò un film realizzato per HBO nel 2012 e intitolato The Girl. Nello stesso anno, l'attrice definì il regista «misogino» e in grado di porla addirittura in una «prigione mentale». Un ritratto che senza dubbio non è inedito perché Hitchock è sempre stato considerato piuttosto «agitato» sessualmente. Ma è destinato a far discutere ancora una volta.

RS