Tom Hanks ritira il premio alla carriera ai Golden Globes e si commuove: "Il merito è della mia famiglia"

Momento di grande commozione per Tom Hanks che, nel ritirare il premio alla carriera ai recenti Golden Globes, si commuove nel dedicare il riconoscimento alla sua numerosa famiglia in prima fila

La cerimonia dei Golden Globes è uno dei momenti più attesi per il cinema mondiale. Sono state tante, e intense, le emozioni regalate dai protagonisti della serata evento e mentre Brad Pitt ha scherzato con Leonardo Di Caprio sulla scena che lo vede morire in Titanic, Tom Hanks si è commosso nel ringraziare la sua famiglia.

L'attore ha ricevuto il premio alla carriera, un riconoscimento meritato per il grande impegno e per la maestria con la quale in tanti anni di cinema ha interpretato personaggi rimasti nel cuore del pubblico. Sono tantissimi i successi che Tom Hanks ha raggiunto da quando, negli anni Ottanta, ha iniziato la sua carriera. Memorabili le sue interpretazioni in Philadelphia e in Forrest Gump, ruoli che gli sono valsi la vincita dell'Oscar come miglior attore protagonista nel 1994 e nel 1995. Risultati che, per sua stessa ammissione, non avrebbe mai raggiunto senza il supporto della sua famiglia.

Sposato dal 1988 con Rita Wilson, Tom Hanks ha quattro figli. I maggiori, che oggi hanno 42 e 37 anni, avuti dal precedente matrimonio con Samantha Lewis, e i due più piccoli che, invece, hanno rispettivamente 29 e 25 anni. C'erano tutti al Beverly Hilton Hotel di Beverly Hills, erano in prima fila ad assistere alla celebrazione del padre e di uno degli attori contemporanei più importanti della storia del cinema mondiale. C'era anche sua moglie ad applaudire la consacrazione di una carriera straordinaria. È a loro che Tom Hanks ha dedicato il suo discorso: "Non sarei qui senza di loro. Sono un uomo fortunato con una famiglia come questa seduta in prima fila. Una moglie fantastica in tutti i sensi, che mi ha insegnato cos'è l'amore. Dei figli che sono più coraggiosi, forti e saggi del loro vecchio. Un amorevole gruppo che ha accettato che io fossi lontano per mesi e mesi e mesi."

L'attore non è riuscito a trattenere le lacrime, l'emozione lo ha travolto ma la sua vena ironica ha avuto la meglio sul sentimentalismo e così Tom Hanks ha scherzato: "È l'influenza che mi fa reagire così. Giuro che non sono così emotivo a casa." Ovviamente, il pubblico in sala e quello che seguiva la cerimonia in tv non ha potuto fare a meno di commuoversi con lui, apprezzandone il lato più umano e fragile. Le parlo di Tom Hanks hanno un peso ancora maggiore se si considerano le difficoltà che la vita gli ha riservato, a partire dalla morte della sua prima moglie nel 2002, a soli 49 anni, per un cancro. Stessa malattia che molti anni dopo ha colpito anche la sua attuale moglie, che grazie alle cure e a un grande coraggio è riuscita a sconfiggere il cancro al seno.

Commenti
Ritratto di Neelixx

Neelixx

Lun, 06/01/2020 - 17:41

E' UNO SCHIFOSO PEDOFILO. https://fionabarnett.org/2018/07/24/tom-hanks-is-a-pedophile-victim-speaks/

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Lun, 06/01/2020 - 18:00

E' certamente un uomo fortunato, considerati G.Carlo Fini o Lando Buzzanca, o il mio panettiere sotto casa, mi perdo qualcun altro ? Ah si, La Befana. 17,58 - 6.1.2020