Tommaso Paradiso e Thegiornalisti si confrontano a distanza grazie a Le Iene

Le Iene hanno provato a portare al chiarimento i Thegiornalisti con Tommaso Paradiso ma la missione non è riuscita. Per Marco Musella dietro la scissione ci sono solo interessi economici

Sono già passate diverse settimane dalla comunicazione via social di Tommaso Paradiso di lasciare i Thegiornalisti, eppure questa rottura fa ancora molto discutere. Sono tantissimi i fan del gruppo romano che si chiedono perché la band, nel momento del suo massimo successo, sia arrivata alla separazione. Se lo sono chiesto anche Le Iene, che hanno deciso di andare a parlare con i diretti interessati per capire i motivi di questa decisione.

In due momenti diversi, Nicolò De Vitiis ha incontrato Tommaso Paradiso e Marco Musella, che nelle settimane precedenti hanno avuto accese discussioni sui social anche se indirettamente. Anche tramite Le Iene, i due hanno parlato indirettamente, un botta e risposta a distanza che ha permesso di fare maggior chiarezza su una situazione molto complicata. “Quando si chiude un rapporto, farlo finire non è mai semplice, ma in qualche modo deve avvenire. Averlo fatto su Instagram era la verità”, ha detto Tommaso Paradiso, rivendicando la scelta di dare l'annuncio tramite i social, un modo per essere più vicino ai seguaci.

In un secondo momento, Marco Musella ha rivelato che Tommaso Paradiso ha anticipato ai suoi ex colleghi la decisione di intraprendere la carriera da solista con un messaggio nel gruppo Whatsapp, ma solo il giorno prima rispetto all'annuncio social. A proposito della polemica sulla titolarità dei brani, da un lato Tommaso Paradiso conferma quanto dichiarato in precedenza, rivendicandone la paternità alla SIAE, ma dall'altro Marco Rissa afferma che nonostante quello, anche loro hanno contribuito alla loro realizzazione. È stata, invece, confermata l'impossibilità di accesso ai social della band per i due componenti rimasti, che non possono comunicare ai seguaci con il profilo ufficiale del gruppo.

Nicolò De Vitiis ha tentato di mettere in contatto i due, invitando Marco Musella e Paradiso a un confronto telefonico, che però non è riuscito. Il musicista pare non abbia fatto in tempo a rispondere ma non ha chiuso le porte per il futuro, anche se ammette che finché non avrà un chiarimento con Paradiso non cambierà idea sulle motivazioni che hanno portato alla scissione: “Io immagino che sia per soldi.