Verdone e Ragonese premiati per il d'Essai

Si sono conclusi gli Incontri del cinema d'essai a Mantova. 600 operatori, una trentina di anteprime cinematografiche e un convegno sulle sale d'essai alla luce dei decreti attuativi della nuova legge sul cinema. La situazione del pubblico in sala non è florida e l'emorragia degli spettatori colpisce anche le sale che programmano i film «d'autore», così come ha avuto modo di ricordare Domenico Dinoia presidente della Federazione Cinema d'Essai. Si spera in un futuro più roseo con i premi dati a Carlo Verdone che porterà nelle sale, l'11 gennaio, la sua nuova commedia Benedetta follia, a Claudio Bisio, attore dell'anno, dal 23 novembre al cinema con Gli sdraiati di Francesca Archibugi mentre Isabella Ragonese è l'attrice dell'anno grazie a Il padre d'Italia, Questione di karma e Sole cuore amore. Gianni Amelio ha ricevuto il premio per il suo La tenerezza, il film d'essai con più spettatori del 2017. Riconoscimenti alla regia a Jonas Carpignano per A Ciambra, selezionato dall'Italia per gli Oscar, e a Susanna Nicchiarelli per lo splendido Nico, 1988 da oggi nelle sale. PArm