Viktorija e Virginia Mihajlovic a Verissimo: "Papà è un guerriero"

Viktorija e Virginia Mihajlovic sono tra le prime ospiti della puntata di Verissimo della stagione 2019/2020 e parleranno per la prima volta della malattia del padre e di come la loro famiglia sta affrontando questo ostacolo

Tra gli ospiti della prima puntata di Verissimo, in onda oggi 14 settembre, ci saranno anche Viktorija e Virginia Mihajlovic, ex naufraghe dell'ultima edizione dell'Isola dei Famosi e figlie di Sinisa, allenatore del Bologna. In questi ultimi mesi l'ex campione di calcio è impegnato a combattere la sua battaglia più difficile, quella contro la leucemia. Combattivo come sempre, l'uomo ha deciso di presentarsi in panchina per le prime due partite del campionato di serie A ma non sarà presente alla terza, perché in questi giorni ha ripreso la chemioterapia in ospedale.

Viktorija e Virginia Mihajlovic parleranno a cuore aperto della malattia del loro padre ai microfoni di Silvia Toffanin. “È stata una notizia che ci ha cambiato la vita. Siamo una famiglia molto unita e siamo vicini a nostro papà che è un guerriero e non si butta mai giù”, hanno detto le sorelle davanti a una visibilmente commossa Silvia Toffanin. Virginia per la prima volta ha raccontato il giorno in cui hanno appreso la notizia: “Eravamo in Sardegna, ho sentito mia madre parlare al telefono con lui in camera. Sono andata di là, le ho chiesto cosa stesse succedendo e lei me l'ha detto in lacrime. Pensi sempre che queste cose non possano succedere alla tua famiglia, soprattutto a una persona che fa un sacco di sport come nostro padre.” Le fa eco Viktorija: “Da piccolina quando mi chiedevano di cosa avessi paura, rispondevo 'che mio papà si ammali'. Quando poi questa cosa è successa, non ricordo che reazione ho avuto, ho solamente pensato che si stava avverando l’incubo che avevo fin da bambina.

Le due ragazze sono però positive e sono fiduciose, conoscono molto bene il loro papà e sanno la forza che in grado di mettere nelle sue battaglie. Viktorija e Virginia raccontano dei giorni trascorsi a casa tra un ciclo di chemio e l'altro. “Quasi mi dimenticavo che fosse malato perché non mostra mai la sua sofferenza”, ha detto Virginia. A Sinisa Mihajlovic in queste settimane sono arrivate dimostrazioni di solidarietà e di affetto da parte di tante persone. Personaggi noti e meno noti, del mondo del calcio e non, hanno voluto esprimere la loro vicinanza all'allenatore del Bologna ed è stato commovente vedere anche l'omaggio a lui riservato da parte delle tifoserie avversarie nelle due partite che il mister ha seguito dalla panchina.