Wanda Nara, chiesti 4 mesi di carcere per l'ex moglie di Lopez

Dopo la separazione dal marito, che l'ha accusata di tradimento, Wanda Nara ha postato il numero di cellulare e l'email del calciatore dell'Udinese sui social per vendicarsi. E ora sono arrivati i guai

Quattro mesi di carcere è la richiesta del pm Galileo Proietto per la showgirl argentina Wanda Nara, ex moglie del calciatore Maxi Lopez e attuale coniuge del calciatore argentino Mauro Icardi.

Dopo la separazione dal marito, che pare l'abbia accusata di tradimento, infatti, Wanda Nara ha postato il numero di cellulare e l'email del calciatore dell'Udinese sui social per vendicarsi. In pochi istanti, il calciatore è stato sommerso dai messaggi e dalle telefonate dei fan, cosa che secondo l'accusa avrebbe impedito "un normale svolgimento delle trattative commerciali e calcistiche dell'atleta" visto che proprio in quel momento erano in corso le operazioni di calciomercato.

Wanda Nara era attesa oggi in aula per riferire la sua versione dei fatti ai giudici della seconda sezione penale, ma la donna non si è presentata. Anzi: proprio durante l'udienza la showgirl postava sui social le foto delle sue borse e scarpe di lusso. Per l'avvocato difensore, Giuseppe Di Carlo, la sua cliente dovrebbe essere assolta in quanto "non vi è la prova della responsabilità" della donna. "Non c'è la prova che sia stata lei l'autrice dei post sui social network e nemmeno che abbia creato un danno al calciatore", riporta Tgcom24.

Il prossimo 29 ottobre si tornerà in aula per eventuali repliche e per la sentenza.