X Factor 13, Bootcamp spietati. E Samuel risponde ai "buu"

Samuel Romano, leader storico dei Subsonica, ha risposto piccato alle contestazioni del pubblico, nella puntata dei Bootcamp

La tredicesima edizione di X Factor è ufficialmente giunta alla parte più competitiva della gara di talenti. Dopo le tre puntate dedicate alle Audition, nella serata dello scorso 3 ottobre è stata trasmessa l'attesa puntata dei primi Bootcamp, che hanno visto protagonisti due tra i quattro giudici della nuova edizione di X Factor, parliamo di Sfera Ebbasta e Samuel Romano. Nell'ultima puntata, a ciascun giudice era stata assegnata una categoria di talenti: Mara Maionchi segue gli Over, Sfera Ebbasta le Under Donne, Malika Ayane gli Under Uomini, e Samuel Romano i Gruppi. E proprio Samuel, frontman storico del gruppo musicale Subsonica, è stato fortemente contestato nella nuova puntata, sia dal pubblico in studio sia dai telespettatori, e insieme a Sfera Ebbasta ha avuto modo di scegliere cinque artisti da mandare agli Home Visit.

La puntata dei primi Bootcamp è già diventata virale per il momento delle "sedie", ovvero la fase in cui ciascuno dei due giudici, avendo a disposizione 5 sedie per 5 talenti da promuovere in gara, attraverso lo strumento dello "switch" può far sedere un talento e farne alzare di conseguenza altri. E non è detto chi si conquista di diritto la sedia possa poi accedere direttamente agli Home Visit.

Fortemente criticata dal pubblico, è stata la scelta maturata da Romano sul conto del gruppo Keemosabe. Samuel ha infatti scelto di sacrificare il gruppo in questione, ritenendo di non essere adatto a lavorare con un gruppo del loro genere. Una scelta artistica quella di Romano del tutto lecita, così come lecite sono le contestazioni giunte da parte del pubblico, che ha regalato al gruppo Keemosabe un'ovazione. E quando il giudice ha presentato la sua squadra di gruppi, pensata per gli Home Visit, i "buu" del pubblico sono aumentati. "Non mi fate inca…re" - ha detto piccato Samuel -. "Abbiamo cinque gruppi che meritano di stare qui e chiedo un applauso per loro".

Mara Maionchi, dal suo canto, non ha nascosto al collega Romano di non capire la sua scelta. "Volevi dirmi qualche cosa? - ha quindi scritto in un tweet il giudice Samuel -. Non ti è piaciuto lo switch? Le sensazioni legate all’esibizione e la visione di un percorso artistico mi hanno portato a questa decisione un po’ impopolare. Ma ne abbiamo di strada da fare a @XFactor_Italia, vedremo poi alla fine come andrà!". "Samuel Romano -questa è solo una delle critiche giunte per il coach dei Gruppi in rete- mi ha spezzato il cuore due volte: cantandomi Tutti i miei sbagli acustica e buttando fuori i Keemosabe".