Sport e affari, un corso per i Moggi di domani

Al via a maggio allo Iulm. Per i futuri manager previsto uno stage ai Mondiali

Giovanni Buzzatti

I Moggi e i Galliani di oggi hanno fatto carriera grazie a fiuto e tanta esperienza. «Noi vogliamo preparare i manager dello sport di domani, persone che abbiano lo stesso talento dei dirigenti come Moggi ma che partano da solide basi economiche e di comunicazione». Francesco Giordana, docente di Comunicazione d’impresa, presenta così il nuovo corso di alta formazione in Sport e comunicazione (Sport, Business & Communications il nome inglese) organizzato dallo Iulm. Corso che a giugno prevede per gli studenti uno stage in Germania a «Casa azzurri», il quartier generale della nazionale di calcio ai mondiali.
«E non sarà l’unica esperienza sul campo - riprende il docente -. A fine corso, gli iscritti potranno fare lo stage in una delle tante strutture del Coni». Il corso ha naturalmente una parte teorica: «Le lezioni in aula si svolgeranno dal 5 maggio seguendo uno schema fisso: alla spiegazione del professore (ad esempio sul marketing) seguirà il racconto di chi per professione si occupa del tema. Toccherà infine agli studenti mettere in pratica la teoria con lavori di gruppo».
Ma a chi si rivolge la scuola? «Ci aspettiamo due tipi di studenti: giovani appena diplomati o già con una laurea (da Economia a Scienze della comunicazione) che vogliono diventare manager dello sport; oppure persone che già gestiscono impianti o squadre e desiderano fare un salto di qualità» spiega Giordana. Che insiste sull’unicità del corso dello Iulm: «Insegneremo come far quadrare i conti di una società, ma anche a promuovere un evento, aspetto, quest’ultimo, sempre più importante. L’abbiamo visto con le Olimpiadi invernali di Torino e con i mondiali di Germania: è fondamentale promuovere bene l’appuntamento per catturare finanziamenti e sponsor. Questo nessun’altra scuola insegna a farlo. Il lavoro? Si trova - aggiunge - lo sport è un settore dove c’è bisogno di professionisti».
Il corso è organizzato dall’università insieme alla società Sport&Management. Prevede 12 ore di lezioni alla settimana (di venerdì e sabato) per nove mesi, esclusi luglio e agosto. L’iscrizione costa 6mila euro, pagabili in due rate (si può ottenere un prestito a tassi agevolati). Per avere informazioni: 02-8914.12371 o www.iulm.it. Le iscrizioni si chiudono a fine aprile.