Atalanta e Inter si dividono la posta in palio: finisce 0-0 a Bergamo

L'Inter non riesce a sfondare in casa dell'Atalanta e ottiene un punto che muove di poco la classifica. I nerazzurri salgono a quota 60 punti come Roma e Lazio impegnate domani sera nel derby

L'Inter di Luciano Spalletti è a secco da tre partite. I nerazzurri, infatti, dopo aver pareggiato il derby contro il Milan e dopo aver perso 1-0 a Torino contro i granata di Mazzarri, non sono riusciti ad andare oltre lo 0-0 sul campo della temibile Atalanta del grande ex Gasperini. La partita è stata equilibrata con il primo tempo ad appannaggio della Dea e il secondo tempo dell'Inter che ci ha provato fino all'ultimo ma non è riuscita a segnare il gol da tre punti. Questo pareggio muove di poco la classifica di entrambe con la squadra di Spalletti che aggancia a quota 60 punti la Roma di Di Francesco e la Lazio di Simone Inzaghi che domani sera giocheranno il derby, l'Atalanta invece, sale a quota 49 punti, a meno uno dalla Fiorentina che domani giocherà contro la Spal e a meno tre dal Milan impegnato contro il Napoli di Sarri alle ore 15.

Nel primo tempo l'Atalanta prova subito a mettere alle corde l'Inter e ci riesce con un grande pressing asfissiante. Al 7' Gomez si divora il vantaggio e a tu per tu con Handanovic la mette fuori. I padroni di casa costruiscono e al 20' Barrow prova il diagonale di sinistro ma il numero uno dell'Inter la mette in angolo. Freuler al 25' prova lo sfondamento centrale ma il suo tiro è debole per impensierire Handanovic, mentre due minuti dopo il tiro di Barrow finisce fuori. Barrow al 30' chiama ancora al grande intervento Handanovic mentre la prima conclusione in porta dell'Inter arriva al 31' con Perisic che riceva palla da Rafinha e si invola verso la porta di Berisha ma il suo sinistro viene messo in angolo dal portiere albanese. Sul finire del primo tempo Gagliardini smarca bene Perisic che a tu per tu con Berisha la mette fuori clamorosamente. Nella ripresa è l'Inter è più aggressiva e sale di tono con Hateboer che al 55' fa una grande chiusura su Icardi che stava per andare al tiro in porta. Rafinha al 71' calcia alle stelle sull'ottimo suggerimento di tacco di Icardi e all'80' Eder impegna Berisha con una punizione velenosa. All'88' Perisic la mette a lato di testa su ottimo cross di Eder.