Un brasiliano per i panzer-muscoli «No ai milioni, aspetto Guardiola»La curiosità

Marcelo Lins Martins è l'esempio lampante del nemo propheta in patria. «Non ho mai lavorato in Brasile perché nessuno approvava i miei metodi». Martins, 38enne originario di Brasilia, è dal 2008 il preparatore atletico del Bayern Monaco e secondo gli addetti ai lavori buona parte della vitalità della formazione bavarese andrebbe attribuita al suo lavoro. L'ha sponsorizzato Klinsmann, ha collaborato con Van Gaal ed Heynckes, «e adesso aspetto Guardiola. Poi posso anche ritirarmi». Lo dice con un pizzico di ironia mista a una comprensibile presunzione. Quello che stupisce di Martins è che sta applicando al Bayern gli stessi carichi che assegnava quando si occupava dei muscoli della nazionale femminile degli Stati Uniti. Ad Harlaching, quartier generale del Bayern, giovani istruttori prendono appunti. Nelle scorse settimane c'era anche un emissario della federcalcio del Qatar per una proposta all'apparenza irrinunciabile: 5 milioni di dollari a stagione, contro i 300mila euro che percepisce in Germania. «Ma i soldi mi interessano fino a un certo punto - confessa - io voglio vincere».