Bufera su Di Canio, l'Indipendent lo attacca: "È un nostalgico del fascismo"

Non si placano le polemiche attorno al neo allenatore del Sunderland, criticato dalla stampa britannica per le sue simpatie politiche

Paolo Di Canio, l’arcitaliano: nostalgico del fascismo, ammiratore di Benito Mussolini, come molti suoi compatrioti.
È questo il senso di un articolo apparso sull’Independent dal titolo "Mussolini è ancora stimato da molti italiani", che descrive un’Italia ferma al ventennio, intrappolata tra nostalgiche memorie e rigurgiti autoritari.
Immancabile il riferimento a Silvio Berlusconi di cui si ricorda il discorso pronunciato lo scorso gennaio in occasione della giornata della memoria. L’ex Premier, pur condannando le leggi razziali, definì Mussolini "un vero leader che ha anche fatto molte cose giuste" scatenando non poche reazioni.
A conferma della popolarità di cui godrebbe ancora oggi il Duce, Michael Day - l’autore dell’articolo - sottolinea anche la grande richiesta di calendari e gadgets vari con foto di Mussolini, "che non sono acquistati soltanto da persone anziane e nostalgiche di quegli anni".

Commenti

mario micheletti

Gio, 04/04/2013 - 06:49

nel 1934 in italia il 92% erano fascisti non fate ischizzinosi per un saluto cha a fatto piu di 15 anni fa di canio e stato un buon giocatore e un ottimo allenatore auguriamoci xhe faccia un buon lavoro col sunderlam

Ritratto di wtrading

wtrading

Gio, 04/04/2013 - 12:59

Visto come vanno le cose nel nostro Paese con tutti questi debosciati, profittatori e ladri, non c'è da meravigliarsi se qualcuno pensa ancora a qualcuno che possa essere un Duce, imponendo la giusta disciplina.