Buffon racconta: "Quando ho incontrato Chiesa jr ho pensato di smettere"

Buffon ha svelato un aneddoto particolare avvenuto nel 2016 in occasione di Juventus-Fiorentina: "Quando ho affrontato Federico Chiesa ho pensato di smettere, era la prima volta che giocavo contro il figlio di un compagno"

Gianluigi Buffon è ancora uno dei portieri più forti del mondo e nonostante i quasi 41 anni, che compirà il prossimo 28 gennaio, è ancora al top della forma. Il portiere del Psg punta alla conquista della tanto agognata Champions League, unico grande cruccio in una carriera da sogno. L'ex portiere di Juventus e Parma, ai microfoni di Eurosport, ha raccontato un aneddoto curioso relativo ad un episodio avvenuto nell'estate del 2016 durante una sfida contro la Fiorentina: "Quando ho affrontato Federico Chiesa ho pensato di smettere, era la prima volta che giocavo contro il figlio di un compagno: all'inizio ero un po' disorientato e pensavo fosse arrivata l'ora".

Buffon in Ligue 1 ha affrontato anche il figlio di un suo ex compagno e grande amico come Lilian Thuram, dato che il figlio Khephren gioca nel Monaco: "Era in panchina quando abbiamo affrontato il Monaco, è una cosa davvero molto bella perché alla fine ho incontrato figli di compagni ai quali ho veramente voluto bene. La particolarità di giocare contro questi ragazzi è un regalo alla vita" . Infine, il classe '78 ha elogiato due suoi compagni come Mbappé e Neymar, anche se a quest'ultimo ha un po' tirato le orecchie: "Mbappé ha 19 anni ma se decide di voler vincere 5 Palloni d'Oro nei prossimi 10 anni lo farà. Neymar? Gli dico spesso: hai 26 anni e dovresti avere già vinto 3 Palloni d'Oro, ha classe e talento unici".