"Giustizia per Regeni". A Roma scoppia caso Salah

Media egiziani: il giocatore potrebbe lasciare la Roma. Ma arriva la smentita

Il calciatore della Roma Mohamed Salah non ha alcuna intenzione di lasciare il club giallorosso a seguito della crisi diplomatica fra Italia e Egitto sul caso Regeni. La voce, diffusa dai media egiziani, è stata smentita all'AGI da ambienti vicini al giocatore. Secondo il quotidiano egiziano Al Masry el Youm, che citava un'agenzia di stampa russa, le decisioni di Salah potevano essere influenzate dalla mobilitazione decisa dai calciatori italiani, tra il 23 e il 25 aprile, quando mostreranno i cartelli "Verità per Giulio".

"Il futuro del calciatore egiziano potrebbe essere a rischio se i calciatori italiani mostrassero cartelli offensivi dell'Egitto". Salah - sempre secondo il quotidiano - "intenderebbe rescindere il contratto con la Roma se si continuasse su questa strada o anche se i tifosi lo attaccassero o offendessero l'Egitto per il 'caso Regenì".

"Il polverone attorno a Salah per il caso Regeni? La Roma è totalmente allineata con tutte le iniziative che si vogliono prendere, perché condividiamo il sentimento generale sul caso Regeni. C'è in corso una sorta di strumentalizzazione sul conto di un ragazzo, Salah, che non ha espresso alcun comportamento sbagliato: non va tirato dentro in maniera impropria in queste situazioni perché è un bravo ragazzo e noi staremo attenti e vigili a tutelarlo". Lo ha detto Walter Sabatini, direttore sportivo della Roma, ai microfoni di Premium Sport in merito alle indiscrezioni secondo cui il club giallorosso avrebbe chiesto di non partecipare a una iniziativa di solidarietà per Regeni (l'ingresso in campo prima delle partite del 35° turno con lo striscione 'Verità per Giuliò) per non mettere in imbarazzo il giocatore egiziano.

Commenti

venco

Dom, 17/04/2016 - 13:48

Gli offesi siamo noi dal governo egiziano.

isaisa

Dom, 17/04/2016 - 14:28

UN POVERO RAGAZZO MANDATO ALLO SBARAGLIO DAI SOLITI SOVVERTITORI. MI AUGURO DI NON VEDERE IL MEDESIMO COMPORTAMENTO DELLA FAMIGLIA GIULIANI. I CASI DI MORTI IN PAESI MUSSULMANI SONO MOLTI, PERCHE' QUESTO HA UN TRATTAMENTO COSI' MEDIATICO ?? PERCHE' DI SINISTRA ?? PERCHE' SCRIVEVA SUL MANIFESTO ?? PERCHE' SINDACALISTA ??

manolito

Dom, 17/04/2016 - 15:38

italia un paese con un governo fantoccio che si piega davanti a tutti- calcio italiano?? siamo al ridicolo

Aleramo

Dom, 17/04/2016 - 16:05

Di Regeni non si sa cosa stesse facendo, non si sa chi l'abbia ammazzato né perché. Eppure ci stiamo inutilmente giocando l'alleanza di un Paese amico come l'Egitto, come se fose stato un nostro soldato in missione ufficiale. Ma perché siamo così c.....ni?

Ritratto di gammasan

gammasan

Dom, 17/04/2016 - 16:35

M insomma, si può sapere, questo Regeni, che chi era, cosa faceva e perché la sua morte è così importantemente inquisita? In passato altri poveri morti sono stati passati sotto silenzio...Che cosa si sta nascondendo con la tattica del "la migliore difesa è l'attacco"?

sbrigati

Dom, 17/04/2016 - 17:22

Non ritengo i servizi egiziani così scemi da far ritrovare il cadavere di un occidentale con evidenti segni di tortura, piuttosto c'è da chiedersi " cui prodest "?

pasquinomaicontento

Dom, 17/04/2016 - 17:44

C'è poco da commentà,tempo perso per uno che sapeva bene quello che faceva,a cosa annava incontro e non lo faceva gratis...da le parti mie, che poi, presumo, sò pure quelle de chi legge c'è 'na giaculatoria che se recita sempre la sera prima d'addormisse e la matina prima d'arzasse,:-Chi naviga 'sti mari,'sti pesci pija- Lo hanno attirato in una cosa che sà tanto di (Servizi segreti ) e di morte certa, e c'è cascato co' tutte le scarpe...come è morto se sà, è talmente evidente, ma chi l'ha ammazzato lo si può solo supporre e non si può nemmeno dire...previa rottura diplomatica...

Ritratto di armandoesse

armandoesse

Dom, 17/04/2016 - 17:46

non chiamate Regeni povero ragazzo, aveva quasi 30 anni e sapeva bene cosa andava a fare in Egitto e per conto di chi , era solo uno dei tanti sxxxxxi di sinistra simpatizzanti dei Fratelli Musulmani e simpatizzanti del deposto governo Morsi , per fortuna , un governo di fondamentalisti islamici , e Regeni ha avuto quel che si meritava , non provo nessuna comnpassione.

WOLF63

Dom, 17/04/2016 - 18:06

Un po' di coerenza, il minimo sindacale, la marmaglia radical chic potrebbe tentare di mostrarla. Se l'India è un paese dove l'ordinamento giudiziario poggia su solidi pilastri, l'Egitto non è da meno, quindi... Il problema è che questa feccia tutta birignao manda i giovani allo sbaraglio per in conseguenza del proprio marciume mentale, poi solfeggia moralismo a tutto spiano, arraffando privilegi e prebende. Dovrebbero essere spazzati via senza pietà.

carpa1

Dom, 17/04/2016 - 20:57

Perchè i nostri non si sbattono invece per conoscere la verità (senza accontentarsi di una "verità di comodo") di come, perchè, chi l'ha mandato e perchè lui abbia poi acconsentito o scelto di di andarci in Egitto? Direi che questa a la verità che va appurata prima di quella relativa alla sua morte. Solo così, conoscendone i traacorsi oltre alle cause che hanno portato al triste epilogo, tutti gli ipocriti in gioco potrebbero avere la loro dose di soddisfazione. Personalmente penso che le ipocrisie in gioco avranno la meglio sulle verità che non verranno mai a galla. Una cosa è certa e vera: la gente comincia ad averne le palle piene di questo tormentone.

sergione41

Lun, 18/04/2016 - 00:45

@ armandoesse A me invece, fa trasecolare la sua gelida aridità. Sempre più stupisce quanto le ideologie politiche, come le fedi religiose (tutte), possano annichilire e sopprimere TOTALMENTE le capacità logiche e il buon senso dei singoli. E, purtroppo, chi ne è passivamente succube, nemmeno se ne accorge.

veromario

Mar, 19/04/2016 - 15:14

lo avranno fatto fuori i francesi,sapendo come i nostri governanti sono bravi a chiacchiere e non a fare i nostri interessi,vedi eccoli subito pronti a prendersi i nostri interessi economici, in fin dei conti cosa faceva questo regni lo sa solo lui,se glipiaceva fare lo 007 cavoli suoi,fosse stato li solo per studiare non gli sarebbe successo nulla.

Anonimo (non verificato)