Cassano dice no all'Entella: "Valgo ancora la Serie A"

Cassano, dopo aver rescisso con la Sampdoria, non ha ancora trovato una squadra disposta a concedergli la chance di rilanciarsi ad alti livelli

Antonio Cassano è ancora senza squadra. Il talento di Bari Vecchia, dopo aver passato tutta la prima parte di stagione fuori rosa alla Sampdoria, a gennaio ha rescisso il suo contratto con i blucerchiati ma non ha ancora trovato una società che gli dia fiducia. L'ex Inter, Milan, Real Madrid e Roma, si sente ancora di poter essere protagonista in Serie A e non è intenzionato a scendere di categoria.

L'Entella, da tempo, vuole Cassano ma il 34enne ha sempre rifiutato la corte del Presidente Gozzi. Ecco le sue parole riportate dal Secolo XIX: “Domenica si parlava dell’offerta dell’Entella? Anche a me sono arrivate delle telefonate di amici che mi chiedevano se avessi accettato l’offerta dell’Entella. Volete sapere che ho fatto? Mi sono svegliato in tarda mattinata. Precisamente attorno alle 13 guardavo Palermo-Sampdoria e poi alle 16:15 mi sono piazzato davanti al televisore er vedere il Barcellona. Nessun contatto con l’Entella? Io ho sempre contatti con l’Entella, con Tonino Gozzi. E’ una persona squisita. Se ci siamo visti? Si, lunedì o martedì scorso. Se ci siamo sentiti? Si, sabato e anche domenica”. Viviano mi ha detto 'Secondo me alla fine ci vai all’Entella', io gli ho risposto 'Dici male. Io sento di poter giocare nel campionato dove stai tu'".